Melanzane sotto pesto

Melanzane sotto pesto? Pietanza tipica di Livorno per stomaci forti ma ottima per accompagnare la torta di ceci o dei panini sfiziosi.

melanzane

Melanzane sotto pesto? Chi è di Livorno non farà fatica a capire. È una pietanza molto tipica, per niente leggera, anzi, ma che dire? Queste melanzane sono uniche e se non state attenti ne finirete una ciotola in men che non si dica e vi ritroverete il giorno dopo con qualche problemino intestinale.

Ingredienti

6/7 melanzane lunghe
3 spicchi di aglio
aceto balsamico
olio per friggere
prezzemolo
peperoncino

Procedimento

Tagliate a rondelle spese di circa mezzo centimetro le melanzane, poi disponetele su un tagliere cosparse di sale e sopra di esse ponete dei pesi  io uso delle pentole) cosi da far perdere acqua e non farle impregnare troppo d’olio durante la frittura.

melanzane pesto vera

Io prediligo le melanzane lunghe e strette perchè rispetto a quelle classiche ovali hanno un sapore a mio parere nettamente migliore, non diventano amare e il risultato è molto più delicato.

Scaldate abbondante olio in una padella, una quantità necessaria a ricoprire tutte le melanzane e incominciate a friggere. Non aspettate che siano troppo dorate altrimenti il sapore potrebbe risultare leggermente bruciato, lasciatele un pochino più chiare e saranno più delicate.

Una volta fritte e disposte su fogli assorbenti lasciatele raffreddare per una mezz’ora. Prendete un pentolino e versate circa 3 tazzine da caffè di aceto balsamico, aggiungete tre spicchi d’aglio tritati e due peperoncini.

Fate cuocere per circa 5 minuti a fuoco medio-basso, questo passaggio farà evaporare la parte alcolica dell’aceto balsamico che, quando verrà versato sulle melanzane, donerà giusto equilibrio di sapore invece di diventare pesante. Trasferite le melanzane in una ciotola e strizzatele  con la forchetta per far fuoriuscire l’olio.

Versate il composto di aceto aglio e peperoncino e infine abbondante prezzemolo tritato. Mescolate il tutto e lasciate riposare per 4/5 ore cosicché le melanzane si impregnino bene del condimento. Ogni tanto tiratele fuori e togliete l’olio in eccesso .

Adesso potete gustarle in tantissimi modi. A Livorno il più classico e tra l’altro piatto super vegano è di metterle nel cosiddetto “5&5” ovvero pane con all’interno torta di ceci. Buonisssimooooo!

melanzane fine1Potete anche usarle per rendere più gustose piadine, panini per un’uscita fuori porta o crostini per un antipasto gustosissimo! Attenti a non cadere però nella tentazione di farle sempre, perché sono davvero una bomba in tutti i sensi.

Buone melanzane sotto pesto!

 

 

 

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)