Vegetariano e vegano: ecco i 5 libri da leggere

5 libri vegetariani vegani

L’etica e la non violenza. Il rispetto dell’ambiente e la consapevolezza di ciò che si acquista e si mangia. Sono tante le motivazioni e le riflessioni che ruotano intorno alla scelta alimentare vegetariana e vegana. La bibliografia internazionale sull’argomento è sterminata. Vegolosi.it ha selezionato per voi 5 libri che non possono mancare nella libreria di chiunque voglia approfondire l’argomento sotto i più svariati aspetti, dai meccanismi psicologici che stanno dietro le scelte alimentari all’analisi del funzionamento degli allevamenti intensivi. Non vi resta che andare in libreria e…

Buona lettura!

1. Se niente importa. Perché mangiamo gli animali, di Jonathan Safran Foer

Il libro dello scrittore americano è uno dei testi fondamentali per comprendere molte delle motivazioni che stanno dietro la scelta alimentare vegetariana e vegana. È il racconto di un percorso personale che, alle ragioni di pancia che hanno portato Safran Foer a diventare vegetariano, attribuisce la concretezza propria di numeri e dati, quelli relativi allo sfruttamento animale e alle sue ricadute ambientali. Un vero e proprio reportage, godibile come un romanzo, che fa della scelta vegetariana una scelta etica consapevole e documentata di non violenza.

2. Perché amiamo i cani, mangiamo i maiali e indossiamo le mucche, di Melanie Joy

Che cosa distingue nella nostra mente la carne di un cane da quella di un vitello di pochi mesi? Perché ci sentiamo pronti a coccolare un gatto, ma non ci facciamo nessun problema a mangiare salame? Sono alcuni degli interrogativi sui quali ragiona la psicologa americana Melanie Joy in questo libro per spiegare la sua teoria sul “carnismo”, l’ideologia sulla quale si basano abitudini alimentari consolidate delle quali, tuttavia, non siamo consapevoli. Una lettura interessante sulla psicologia applicata all’alimentazione.

3. Restiamo animali, di Lorenzo Guadagnucci

“Hai presente una tonnara?”. È con queste parole che nel 2001 il giornalista Lorenzo Guadagnucci spiegò cosa era successo nella scuola Diaz durante il G8 di Genova accostando quella situazione di violenza alle condizioni che vivono costantemente molti animali. Da qui parte la sua riflessione per spiegare come “la scelta vegana non è che la premessa, forse la condizione per ciò che davvero conta, ossia l’impegno per costruire una società più giusta”.

4. Le bugie nel carrello. Le leggende e i trucchi del marketing sul cibo che compriamo, di Dario Bressanini

Il metodo biodinamico per l’agricoltura non è adatto ai vegani. Il Kamut non è un grano di origine antica, né tanto meno egizia. Spesso lo yogurt alla frutta viene colorato con succo di barbabietola o di carota nera. Ecco alcune alcune delle “bugie da supermercato” che il divulgatore scientifico Dario Bressanini racconta in questo libro. Una passeggiata tra la disinformazione e la mistificazione che accompagna ciò che mangiamo per imparare a leggere le etichette, informarsi, capire ed essere davvero consapevoli di ciò che si acquista.

5. Il dilemma dell’onnivoro, di Michael Pollan

Questo libro è un’inchiesta sull’alimentazione e sul dilemma che attanaglia (o almeno dovrebbe) tutti gli onnivori: che cosa sto mangiando esattamente? Un viaggio che parte del mais e dai profondi cambiamenti al nostro modo di nutrirci (e al sistema economico mondiale) prodotti dalla sua coltivazione e apre le porte a una riflessione più ampia e non ideologica su ciò che ognuno di noi mangia e su come lo mangia.

Se siete arrivati alla fine di tutti e cinque questi libri, potete continuare la lettura selezionando un altro dei tanti volumi recensiti dalla redazione di Vegolosi.it nella sezione “Libri” dei magazine!

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0