Scarpe vegane realizzate con il caffè: l’idea è di un’azienda tedesca

Della bevanda più amata al mondo hanno non solo il colore, ma anche l’aroma: sono le prime scarpe vegane realizzate con i fondi di caffè

Scarpe vegane caffè

Dopo le scarpe vegane fatte con i funghi, l’azienda luxury tedesca Nat-2 fa il bis, lanciando sul mercato delle scarpe cruelty-free realizzate con i fondi di caffè riciclati. Ogni paio di sneakers è composto da almeno il 50% di caffè – proveniente da coltivazioni sostenibili – che gli regala l’aroma tipico della bevanda, mentre il resto della tomaia è realizzato in polietilene tereftalato (PET) riciclato.

La suola, in gomma naturale, completa il quadro di una scarpa completamente vegan perché tenuta insieme da colle a base d’acqua senza ingredienti di origine animale. All’interno, invece, si trova una soletta in sughero imbottita e antibatterica. “La sensazione al tatto è di un materiale molto liscio e fine – dichiara l’azienda produttrice – mentre si vede la consistenza naturale del materiale”.

Scarpe vegane caffè

Le scarpe, disponibili sia nel modello che copre la caviglia che in quello più basso, sono unisex e realizzate a mano in Italia in condizioni di lavoro etico. Tutte sono acquistabili online sul sito dell’azienda.

Scarpe vegane: tutte le proposte

Parafrasando un detto popolare, potremmo dire che di scarpe vegane n’è pieno il mondo e non sarebbe un’esagerazione! Sono sempre di più, infatti, i brand che investono nella produzione di calzature sostenibili per gli animali e l’ambiente: tra questi ricordiamo Hugo Boss, che ha da poco realizzato la sua prima linea di calzature in “pelle” di ananas; Rebook, che ha creato scarpe cruelty-free in cotone e mais ma anche Adidas, che con la firma della stilista vegetariana Stella McCartney ha creato il primo paio di Stan Smith vegane. Da non perdere, poi, la nostra guida allo shopping etico, nella quale abbiamo raccolto i migliori brand di scarpe vegane tra cui scegliere.

Print Friendly
0