Hugo Boss investe sul vegan: ecco le sneakers in “pelle” di ananas

Basta pelle e pelliccia nell’industria della moda: sempre più brand si servono del Piñatex, il materiale del futuro

Del Piñatex, la pelle vegana fatta con le foglie di ananas avevamo già parlato tempo fa, ora la grande novità è in casa Hugo Boss, azienda di alta moda tedesca conosciuta in tutto il mondo: il brand, infatti, ha da poco lanciato la sua prima linea di scarpe vegane (chiamata semplicemente “Boss”) realizzate proprio in “pelle di ananas”. La nuova collezione comprende per ora solo sneakers da uomo, pensate per rispondere alla sempre crescente domanda di una moda etica, responsabile e sostenibile.

“Sostenibilità” è proprio il concetto su cui vuole puntare la compagnia che descrive il lancio della nuova collezione come “un passo coraggioso verso un design responsabile”.

Eticità con stile

Linee semplici e pulite, stile “casual-chic”: queste le nuove calzature firmate dal brand tedesco, realizzate riutilizzando il sottoprodotto di un’agricoltura esistente, cosa che crea un reddito aggiuntivo per le comunità agricole che coltivano ananas nelle zone tropicali.

Oltre al Piñatex, ogni paio di scarpe è caratterizzato da una suola molto leggera ottenuta da TPU (poliuretano termoplastico) completamente riciclato e da un rivestimento composto dal 50% di cotone (lacci compresi) e dal restante 50% di lino; per ora le tinte disponibili sono: giallo, blu, marrone e nero: sono “scarpe che lasciano un’impronta minima sul pianeta e offrono uno stile Boss davvero elegante”

Un passo in avanti non da poco se si considera che, secondo Peta, più di un miliardo di animali vengono uccisi ogni anno nel mondo per la loro pelle dall’industria della moda. Un massacro cui pian piano sempre più marchi di prestigio (come Armani, Birkenstock, Versace e Furla) si oppongono rinunciando a portare in passerella pellicce, seta e derivati animali in favore di materiali molto più innovativi e moderni.

Print Friendly
0