Piñatex, dall’ananas l’alternativa vegana ai prodotti in pelle

ananas-anam

Cinture, scarpe, borse, interni di auto. Tutto quello che vi viene in mente realizzato in pelle potrebbe essere sostituito da un materiale 100% cruelty free: l’ananas. L’ultima alternativa vegana ai prodotti in pelle si chiama Piñatex: un nuovo materiale ricavato dalle foglie della pianta di ananas. A inventarlo è stata la designer spagnola Carmen Hijosa, dopo anni di ricerche in giro per il mondo, soprattutto nelle Filippine.

Simile a una tela, e quindi molto versatile perché può essere tinto e stampato, questo innovativo materiale vegan è anche sostenibile dal punto di vista della produzione dal momento che per realizzarlo sono usati prodotti di scarto e non c’è consumo ulteriore né di terra né di acqua, oltre che di elementi chimici: “Il Piñatex – si legge sul sito di Ananas Anam, la società che lo ha brevettato – è prodotto dalle fibre di foglie di ananas, che sono un sottoprodotto del raccolto dell’ananas. Le fibre vengono estratte dalle foglie attraverso un processo di decorticazione. Il sottoprodotto di questo processo è biomassa, che può essere ulteriormente convertito in fertilizzante organico o biogas”. Un materiale, dunque, utile anche a generare reddito supplementare per le comunità agricole dei paesi produttori di ananas.

Con Piñatex Ananas Anam punta a portare sul mercato “un materiale nuovo e sostenibile, che può colmare il divario tra pelle e tessuti a base di petrolio e con un buon rapporto qualità-prezzo”. Vedremo se riuscirà a sfondare sul mercato, a partire da quello spagnolo che conta alcuni dei principali brand della moda internazionale.

Print Friendly
0