Macellerie vegane: dove sono?

Avete letto bene, esistono in tutto il mondo delle macellerie in cui gli animali non sono i protagonisti, ne esistono anche in Italia.

macelleria-vegana

Nessun animale è stato ucciso, maltrattato, usato per fornire le materie prime alla base dei prodotti come hot dog, chorizo speziati, spiedini e salsicce, tutto cruelty free,100% vegetale.Questo che avete appena letto, è una piccola anticipazione di ciò che potreste  trovare in una macelleria vegana.

TheHerbivorousButcherLa prima nasce a Minneapolis, dove i fratelli Aubury e Kale Walch, aprirono “ The herbivourous butcher” grazie alla raccolta fondi sulla piattaforma Kickstarter,  grazie a una campagna di crowdfunding online, superando ben  60mila dollari.

Cosa sarà possibile trovare nella loro macelleria vegetale? Dall’affettato tipo mortadella alle “italian sausages (a base di glutine di frumento, brodo vegetale, fagioli e pomodori secchi ,erbe e spezie), bacon, formaggi,affettati, wurstel e formaggi vegetali freschi, tutti ricchi di proteine, vitamina B, a chilometri zero e di agricoltura biologica. I due proprietaria hanno così unito il proprio business e, allo stesso tempo, dato un contributo concreto al pianeta in termini di tutela ambientale.

Altra apertura recente, nel novembre 2013, e quella della macelleria Svizzera (Zurigo)Hilitl Laden”, ispirata dagli omonimi proprietari, ideatori anche di un ristorante vegetariano situato a pochi metri di distanza. La famiglia Hiltl è famosa per la sua lunghissima tradizione nel campo della ristorazione e detiene un importante primato: quello di aver aperto, nel 1898, il primo ristorante vegetariano del mondo, si sta parlando di 116 anni fa, di un progetto a quei tempi davvero all’avanguardia.

HiltlBanconeAl centro del locale si trova un il bancone della finta macelleria in cui vengono esposti i tagli di “carne” della casa. Tra i loro prodotti, oltre al classico spezzatino alla zurighese,  possiamo trovare qualcosa di meno tradizionale come i crispy tofu i quali sembrano bastoncini di pesce oppure optare per  la speciale tartare di Hiltl. La ricetta completa è segreta, è noto solo che questa specialità sia a base di melanzane e pane dolce di segale, uniti ad altri, come la barbabietola, conferiscono al preparato la stessa consistenza e lo stesso colore di una tartare di carne.

Siamo in Francia, invece, e più precisamente a Parigi con la Boucherie Vegetarienne, che non solo vende prodotti proteici a base di soia e seitan ma tante altre sfiziosità che possono essere consumate anche direttamente sul posto.

“Vegetarian Butcher” invece si trova in Olanda: da un singolo negozio, il marchio Vegetarian Butcher ora ha 30 punti vendita e sono più di 500 i negozi nei Paesi Bassi che vendono la sua “finta carne” creata con apposite ricette. Il successo incredibile di questa catena e la bontà dei suoi piatti sono testimoniati non solo dalle parole del fondatore (ma si sa, l’oste non parla certo male del suo vino), bensì da critici gastronomici di illustri riviste come il New York Times e Huffington Post .

Torniamo in patria e vediamo cosa ci offrono le macellerie vegane italiane: Bari e Rovigo.

Partiamo da “Mimì” in corso Sonnino a Bari, dove troviamo la signora Porzia, moglie del titolare. L’idea di integrare la sua attività carnivora le è venuta osservando le tendenze e le richieste dei clienti accostando così la classica macelleria al tofu, utilizzato per produrre salsicce e diversi altri prodotti da banco.

Altra macelleria e gastronomia vegana “Happy Frugivorous” ,è situata  nel centro di Rovigo, la proprietaria Valentina Scorzina è una ex nutrizionista, la quale offre un vasto menù di specialità a base di seitan e soia in varie forme, grazie ad additivi chimici e solfiti che li trasformano in alimenti simili nell’aspetto, nella consistenza e nel sapore, a prodotti solitamente realizzati con la carne e derivati.

Se l’articolo ha stuzzicato la tua creatività, clicca sulle foto per scoprire alcune ricette da cui partire per cucinare a casa seitan e tofu!

Come cucinare il seitan

seitan

Come cucinare il tofu

tofu

Insieme

Con il 2021 ci piacerebbe continuare a produrre contenuti, informazione di alta qualità, ricette meravigliose e permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezza su questi temi: possiamo farlo insieme, se vuoi.
Abbonandoti a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, potrai goderti ricette inedite e contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it. Iniziamo da qui.

Print Friendly
0