Dall’orto alla tavola: in viaggio tra i vegetali con “Atlante gastronomico dell’orto”

Un po’ manuale di orticoltura, un po’ ricettario: il nuovo libro edito da Slow Food punta ad ampliare le conoscenze di noi consumatori per moltiplicare le possibilità, i gusti e i benefici legati a un’alimentazione a base prevalentemente vegetale.

Creare un orto o, più semplicemente, imparare a fare la spesa in maniera più consapevole per riscoprire quanto “sia prezioso il cibo, anche quello che riteniamo più comune e magari banale, e quanto significhi in un sistema che se lo sta dimenticando”. Arriva nelle librerie in queste settimane “Atlante gastronomico dell’orto”, il nuovo libro edito da Slow Foord Editore. Un vero e proprio “atlante” concepito per imparare a orientarsi nel mondo dei vegetali coltivati, dall’orto alla tavola passando per i banchi di mercati e supermercati, con un occhio di attenzione a stagionalità e territorio. 

Non solo ricette

Seguito di “Atlante gastronomico delle erbe”, il libro descrive le differenti varietà di ortaggi, dall’aglio alla zucchina, i periodi di semina, trapianto e raccolta, le proprietà nutrizionali, la storia, le curiosità e gli usi in cucina con tante ricette, non strettamente vegane, ma nelle quali i vegetali sono gli assoluti protagonisti.

Qualcosa in più, dunque, di un semplice ricettario e di un manuale di orticoltura, che punta ad ampliare le conoscenze per moltiplicare le possibilità, i gusti e i benefici legati a un’alimentazione a base prevalentemente vegetale. Se poi, vi verrà la voglia di impiantare un piccolo orto qui troverete tutte le informazioni per farlo anche se, come sottolinea nell’introduzione Carlo Bogliotti, l’Atlante “vi consentirà soprattutto di usare la vostra cucina come se davvero aveste un orto fuori dalla porta di casa” preferendo, magari, andare a fare la spesa dai contadini, capaci di raccontarvi dei loro prodotti ogni segreto.

Aggiungere, dunque, un pezzetto di conoscenza sul mondo vegetale sapendo che “ogni tipo di educazione al cibo è un passo avanti verso un consumo consapevole, cioè che è in grado di reperire il meglio, di rispettare l’ambiente, di fare e di farsi del bene”. 

Atlante gastronomico dell’orto
Slow Food Editore
Euro 25,00

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)