Pepe rosa: cos’è, come usarlo in cucina e proprietà

A dispetto del suo nome, il pepe rosa non è un vero e proprio pepe. Impiegato come elemento decorativo e come aromatizzante, soprattutto per la preparazione di dolci, dessert e gelati a base di frutta esotica

A dispetto del suo nome, il pepe rosa non è un vero e proprio pepe. A differenza del pepe nero, di quello verde e del pepe bianco, tutti frutti ottenuti con diverse lavorazioni della medesima pianta originaria dell’India (Piper nigrum), il pepe rosa (o falso pepe) è la bacca di un arbusto originario dell’America meridionale, nota in botanica come Shinus molle.

Dove si compra

Queste bacche dal colore brillante si trovano in commercio sia essiccate che in salamoia; sono reperibili nei supermercati più forniti, nei negozi di alimentazione naturale e biologica oppure online.

Come si usa

Il pepe rosa ha un aroma molto simile a quello del pepe, ma è più leggero, delicato e fruttato con delle note che ricordano limone e fragola. Questa bacca è impiegata in cucina come elemento decorativo grazie al suo colore rosa brillante, ma anche per aromatizzare diverse pietanze come vellutate, zuppe e insalate, ma anche per la preparazione di dolci, dessert e gelati a base di frutta esotica, ai quali si abbina molto bene. Un ottimo abbinamento è anche quello con il cioccolato, del quale esalta in maniera particolare l’aroma.

Come essiccare il pepe rosa

Le bacche di questa pianta possono essere anche acquistate fresche ed essiccate in casa: per farlo è necessaria un po’ di pazienza, perché devono essere esposte al sole per almeno una decina di giorni lontano da umidità, meglio ancora se in un luogo ben ventilato. Trascorso questo tempo, le bacche dovranno risultare più scure e friabili: saranno pronte per essere macinate e utilizzate nelle varie preparazioni.

Proprietà

Ricco di oli essenziali e sali minerali, il pepe rosa favorisce la digestione e la diuresi. Questa bacca è considerata anche un tonico e uno stimolante, ma viene utilizzato anche come blando antidolorifico naturale in caso di ulcere in bocca e mal di denti. Ricco di polifenoli, questo falso pepe svolge anche una buona azione antiossidante e protettiva del metabolismo. Il suo uso, però, è controindicato in caso di problemi gastrointenstinali.

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)