Top 5 dei migliori lavori vegan friendly

veganjob

Quando decidiamo di cambiare un aspetto fondamentale della nostra vita, come l’alimentazione, siamo portati a vedere tutto ciò che ci circonda sotto una nuova luce. Nasce poi l’esigenza di mettere in discussione anche il nostro lavoro, quello che ci tiene occupati ogni giorno e che dovrebbe essere coerente con il nostro stile di vita vegan.

Non esiste niente di più bello, che fare della propria filosofia di vita un lavoro e, se non si hanno (almeno per il momento) le risorse per aprire una nuova attività vegan friendly, ecco una mia personale classifica dei 5 migliori lavori vegan friendly.

1. Associazioni animaliste – Fattorie didattiche – Pet Sitter

La scelta vegan nasce spesso da una forte sensibilità etica, perciò tutti i lavori a contatto con gli animali saranno un’ottima idea! Le associazioni animaliste sono sempre aperte alla collaborazione e lo stesso vale per le fattorie didattiche, in entrambi i casi occorre valutare la reale possibilità di un lavoro remunerativo, poiché spesso per iniziare sono richiesti solo volontari. Un’altra possibilità individuale potrebbe essere quella di proporsi come Pet Sitter, soprattutto se si hanno disponibilità di orario limitate.

2. Centro Olistico

Un’alimentazione vegan può portare oltre a benefici sulla nostra struttura fisica, a uno stato di benessere psicologico ed emozionale. E’ importante per un vegano provare ad avvicinarsi ad attività, come i centri olistici, che lo aiutino a raggiungere la giusta armonia tra aspetto esteriore e aspetto interiore. Proporsi come collaboratore di un centro olistico, anche come semplice impiegato, (in caso non si abbia alcuna qualifica come operatore) può essere un’ottima occasione per ampliare la propria conoscenza in questo campo.

3. Store di alimenti bio & vegan e cosmesi naturale

Un’altra tipologia di impiego vegan friendly è sicuramente il commesso all’interno di store o piccoli negozi di alimenti bio e vegan. Questo lavoro sarà gratificante per un vegano, soprattutto quando potrà affiancare il cliente nel delicato momento della spesa, cercando di guidarlo verso prodotti e alimenti in linea con la filosofia cruelty-free.

4. Ristorante – Bistrot – Gastronomia

Se si hanno i requisiti base per lavorare come cuoco – aiuto cuoco o cameriere – banconista, sarà facile trovare un’occupazione all’interno dei molti ristoranti o locali che offrono menù 100% vegetali. Ultimamente la domanda di gastronomia vegan è cresciuta velocemente in Italia, perciò basterà fare un po’ di ricerca online per scoprire dove sta per aprire un locale vegan o vegan friendly!

5. Insegnante di cucina – Vegan coach

Come per la categoria precedente, per proporsi in qualità di Vegan Coach o insegnante di cucina vegan è necessario formarsi adeguatamente. Per questi lavori non ci si può improvvisare, quindi si dovrà “investire” sulla propria preparazione seguendo percorsi di formazione professionale in materia di cucina e alimentazione vegan. Anche se questo cammino dovesse richiedere un po’ di tempo, una volta concluso, si otterranno grandi soddisfazioni, guidando sempre più persone verso una cucina consapevole, sana e cruelty free!

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)