Crostata vegan alle pesche e mirtilli con crema al cocco

Questa crostata piena piena di frutta fresca abbina le pesche e i mirtilli ad una deliziosa crema pasticciera vegana al cocco, vellutata e corposa, perfetta su una croccante base di pasta frolla

Crostata vegan alle pesche e mirtilli con crema al cocco
Stampa

Crostata alle pesche e mirtilli con crema al cocco

    Autore: Sonia Maccagnola
    Prep.: 20 min
    Cottura: 25 min
    Tempo tot.: 45 min
    Dosi per: 4-6 persone

Si cucina!

Iniziate mescolando in una ciotola la farina con l’amido, il lievito e lo zucchero, poi aggiungete il latte di mandorle e l’olio e impastate fino ad ottenere un panetto omogeneo e facilmente lavorabile. Stendetelo con l’aiuto di un mattarello e foderate una tortiera da 20 cm di diametro con della carta da forno. Adagiatevi la frolla e cuocetela in forno a 180°C ricoprendola per i primi 10 minuti con un foglio di carta da forno e dei fagioli secchi o delle biglie in ceramica apposite per la cottura in bianco. Trascorso questo tempo, eliminate la carta forno e i fagioli e proseguite la cottura per altri 10 minuti.

Prepariamo la crema e il ripieno a base di frutta

Lavate le pesche e tagliatele a fette sottili, quindi fatele saltare in padella con un po’ di acqua per 4-5 minuti per farle ammorbidire, poi lasciatele raffreddare. A questo punto assemblate la torta: versate la crema al cocco nel guscio di frolla ormai fredda e livellatela bene con un cucchiaio, quindi decorate la torta con le fettine di pesche e i mirtilli. Diluite la marmellata con un cucchiaio di acqua e spennellatela sulla frutta per lucidarla, quindi servite la vostra crostata tagliata a fette.

Conservazione

Potete conservare questa crostata un paio di giorni in frigorifero in un apposito porta torte.

 

Consiglio per i vegolosi: Invece delle pesche provate ad usare delle albicocche per questa crostata, sarà ugualmente deliziosa.

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)