La borsa più cara di sempre è di coccodrillo albino (raro)

Da un rarissimo pellame di coccodrillo albino è stata tratta una borsa Birkin del marchio Hermès, venduta in questi giorni a un prezzo record: la moda del lusso non conosce pietà.

borsa birkin coccodrillo

Realizzata con un rarissimo pellame di coccodrillo albino, è diventata la borsa più cara mai venduta al mondo. E’ la borsa Hermès, modello Birkin, venduta negli scorsi giorni da Christie’s alla cifra record di 300.168 dollari, diventando così la più cara mai venduta. Il modello, decorato con 245 diamanti, è stato venduto durante l’asta di Hong Kong da un anonimo collezionista asiatico. “Un pezzo della storia del fashion“, ha commentato la casa d’aste sulla “preziosa” luxury bag.

L’universo Hermès

Il marchio francese è un’istituzione: gli accessori proposti sono sempre in edizione limitata e richiedono fino a 5 anni di prenotazione prima di poterli avere in mano. La borsa Birkin nasce nel 1984 su un volo Roma-Parigi, dove l’attrice e cantante Jane Birkin si lamentava con il suo compagno di viaggio, lo stilista e futuro presidente di Hermès Jean-Louis Dumas, della difficoltà di trovare una borsa elegante e spaziosa: Dumas la realizzò per lei e le diede il suo nome. I materiali dei quali sono fatte le borse sono i più svariati: si va dalla pelle di vitello a quella dell’alligatore, passando per quella di coccodrillo, come quella battuta all’asta di Hong Kong.

La stessa Jane Birkin, dopo aver visto lo scorso anno un video della PETA sul trattamento atroce riservato ai coccodrilli destinati a diventare pellame, aveva minacciato di rinnegare il marchio.

L’attrice aveva chiesto che venisse rimosso il suo nome dalla borsa, ma la maison aveva replicato con un laconico: “Ci impegneremo a sanzionare ogni infrazione rilevata nel trattamento riservato ai coccodrilli”. Da quel momento non sono più state raccolte dichiarazioni dell’attrice a riguardo, e l’azienda si è limitata a far sapere che “la signora Birkin si è dimostrata soddisfatta delle misure prese“.

Yuri Benaglio 

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0