Evan chiede a Trump di diventare vegano: “Devolveremo 1 milione di dollari ai veterani”

“Abbiamo un accordo?” chiede il bambino al Presidente: ora rimane da capire quale sarà (se ci sarà) la risposta di Donald Trump alla sfida

Trump-vegano-bambino

Quando è diventato vegano Evan aveva 5 anni ed ora che ne ha 9 è il volto della annuale campagna di sensibilizzazione dell’associazione no profit “Million dollar vegan”. Quest’anno la sfida, dopo quella presentata dalla giovanissima Genesis Butler, 12 anni al papa lo scorso anno, è rivolta al presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Se sceglierai di mangiare vegano per tutto il mese di Gennaio – spiega il piccolo Evan in un video indirizzato al Presidente – la nostra associazione devolverà un milione di dollari ai veterani di guerra americani”. La campagna di comunicazione che come slogan “Make America Healty Again“, ha coinvolto proprio le figure più amate del paese, i veterani, coloro che si sono battuti per il loro paese mettendo a rischio la propria vita. Molte le interviste che compaiono sul sito dell’associazione, nelle quali proprio ex soldati raccontano della loro scelta alimentare vegana.

Secondo Million Dollar Vegan, infatti “I patrioti non bullizzano i più deboli, né sfruttano i più vulnerabili. Nei recinti da ingrasso, negli allevamenti intensivi e nei macelli, miliardi di animali soffrono senza che ve ne sia necessità alcuna. Possiamo essere migliori di così. Quando scegliamo vegan, siamo certi di allineare le nostre azioni al nostro senso morale, e questo ci dà una ragione in più per essere orgogliosi di noi.”


Secondo la campagna, inoltre, scegliere un’alimentazione vegana aiuterebbe anche le casse dello Stato:”Un’alimentazione vegetale migliora la salute, la nostra e quella dei nostri cari, riduce la spesa a carico del nostro sistema sanitario e migliora la nostra economia.” In più anche la salvaguardia del clima e degli animali sono un gesto che non può che essere inteso come profondamente patriottico.

Il tema è interessante e il tasto toccato dalla campagna di comunicazione verso il presidente Trump non è certamente scelto a caso: che mossa deciderà di compiere The Donald? Rifiuterà un milione di dollari a favore dei veterani di guerra pur di non mangiare vegano per il mese di gennaio? Che messaggio manderà un tipo di rifiuto del genere ai suoi elettori? Eppure bisogna ricordare che nemmeno la campagna che vide oggetto di “scommessa” il Papa, con un milione di dollari da devolvere a cause benefiche lo scorso anno, ebbe successo: non ci furono risposte nel merito da parte di Jorge Mario Bergoglio alla richiesta della giovane attivista vegana Genesis.

Print Friendly
0