Spirulina e cioccolato, così ti creo lo snack

Dall’idea di due giovani start upper italiani, un barretta dal gusto innovativo che nasconde un progetto di sostenibilità sociale

Chocolate-Bar-1_CU1

Spirulina e cioccolato, mix insolito ma promettente. A sperimentarlo sono stati due giovani imprenditori italiani, Pierluigi Santono e Stefania Abbona, che dall’Olanda hanno lanciato The Algae Factory, start up che produce barrette al cioccolato e alga spirulina, vegane e gluten free. Un progetto innovativo che è valso ai due start upper italiani diversi premi nel campo dell’innovazione alimentare e si basa su un nuovo concetto di sostenibilità sociale.

LEGGI ANCHE: Le alghe della salute 

“Abbiamo creato The Algae Factory perché condividiamo la stessa passione per il cibo, le cose salutari, l’ambiente e l’impegno sociale. I nostri snack – raccontano – mettono insieme due superfood, il cioccolato fondente e la spirulina. Si tratta di un alga ricca di nutrienti fondamentali quali proteine, vitamine, minerali, aminoacidi, Omega 3 e Omega 6. Un superfood – sottolineano – che la Fao ha definito “uno strumento potentissimo per combattere la malnutrizione” per il suo completo profilo nutrizionale”.

Da qui l’idea: usare davvero la spirulina come arma contro la malnutrizione. “Uno dei nostri obiettivi principali è sostenere le comunità che producono questo prezioso alimento. In collaborazione con l’ong Antenna, supportiamo lo sviluppo delle aziende che producono spirulina in Africa nella lotta contro la malnutrizione. Una parte dei nostri ricavi – raccontano – torna direttamente indietro alle comunità che ci forniscono la spirulina”. Il modello di responsabilità sociale collegato alla commercializzazione degli snack al cioccolato si chiama #Bite4Bite: “Per ogni morso alle nostre barrette al cioccolato, si dà un contributo alla realizzazione di una farm in Africa”, spiegano i due start upper. “In questo modo, si elimina anche il senso di colpa che spesso si prova quando si mangia uno snack e che viene sostituito da quello che chiamiamo il “fattore alga”. Il risultato è uno snack nella sua forma più pura e salutare”.

Dopo aver mosso i primi passi all’estero, The Algae Factory è pronta al debutto sul mercato italiano e ad ampliare la produzione a nuovi snack.

 

 

Print Friendly
0