Le alghe della salute: spirulina, clorella e klamath

Le alghe della salute. Spirulina, Clorella, Klamath. Superfood naturali di forza, bellezza e benessereIn Occidente dobbiamo ancora farci l’abitudine. Ma la cucina e la medicina orientale ci insegnano che le alghe possono essere un prezioso alleato per il nostro organismo. Un vero e proprio “superfood naturale di forza, bellezza e benessere”, come recita il sottotitolo del libro Le alghe della salute”, di Ulrich Arndt, studioso tedesco di naturopatia e fitoterapia. Il volume, pubblicato in Italia da Edizioni L’Età dell’Acquario, è dedicato in modo particolare a tre microalghe di acqua dolce: la spirulina, la clorella e l’alga Klamath.

La guida, di impronta scientifica ma dal taglio discorsivo, racconta la storie e le curiosità legate all’utilizzo delle alghe e ne analizza le diverse caratteristiche nutritive e terapeutiche: la straordinaria concentrazione di proteine propria della spirulina, alla quale si deve il soprannome di “carne verde”, gli effetti benefici sul sistema cognitivo di quelle note come “invisibile fiore d’acqua”, le alghe Afa o Klamath, dal nome del lago dell’Oregon, negli Stati Uniti, dove crescono incontaminate. E, ancora, l’alto potere disintossicante della clorella, ricchissima di clorofilla. Assunte come integratori in compresse o usate in cucina in polvere, ai fornelli le microalghe si prestano alle più svariate preparazioni: un agile ricettario finale spiega come impiegarle in frullati, zuppe, creme e dolci. Ma non solo. La polvere di queste alghe può essere utile anche per maschere e impacchi di bellezza.

Tutto con un’accortezza: “L’effetto rivitalizzante delle microalghe può realizzarsi al meglio se la vostra alimentazione totale è ricca di sostanze vitali”, sottolinea l’autore. Ovvero, per fruire a pieno dei grandi benefici delle alghe, valgono molte delle regole di sempre: dare la precedenza nella propria dieta a verdura fresca, insalate, frutta di stagione e germogli; bere regolarmente acqua; preferire i prodotti integrali, non raffinati e biologici; sfruttare gli enzimi che facilitano la digestione presenti nelle spezie fresche usandole come condimento. “Le microalghe – specifica l’autore – non sono medicine in senso stretto. Non sono nient’altro che un prezioso alimento che concretizza la famosa affermazione sulle proprietà terapeutiche degli alimenti pronunciata ben 2000 anni fa da Ippocrate, il medico greco fondatore della medicina moderna: “Il vostro cibo dev’essere la vostra medicina e la vostra medicina dev’essere il vostro cibo”.

Ulrich Arndt
Le alghe della salute. Spirulina, Clorella, Klamath. Superfoods naturali di forza, bellezza e benessere
Edizioni L’Età dell’Acquario
Euro 14,50

Silvia De Bernardin

 

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0