Paolo Kessisoglu vegetariano: “Bitta vorrebbe una grappa di pino vegana”

 

Paolo Kessisoglu

Paolo Kessisoglu è vegetariano da 11 anni. Insieme a Luca Bizzarri forma una delle coppie più assodate della televisione del nostro paese, appunto Luca e Paolo: conduttori de “Le Iene”, del Festival di Sanremo 2011, ma prima ancora di “Ciro”, “Scherzi a parte”, hanno poi recitato in numerosi film di grande successo e nella sitcom cult di Italia 1 “Camera Cafè”. Quando arrivano davanti alle telecamere, il pubblico sa già che ci sarà di che divertirsi. Ma quando si parla di alimentazione, Paolo Kessisoglu diventa serio.

Vegolosi.it lo ha raggiunto proprio per fargli raccontare la sua esperienza: l’attore è diventato vegetariano, prima per curiosità poi in maniera più convinta, tanto da dare questo stile alimentare anche a sua figlia Lunita Maria, avuta con la moglie Sabrina Donadel. «È stato un salto nel buio», ricorda Paolo, che poi spiega di aver avvertito benefici da quando ha deciso di cambiare alimentazione: «Io mi sento bene, e fin quando me lo dicono anche le analisi proseguo così». Nel dare questa alimentazione alla figlia, dice, «non bisogna mai pensare di fare la cosa più giusta in assoluto: noi siamo stati seguiti per anni da un pediatra di vedute molto aperte, e quindi ha accettato la nostra scelta a patto che si fosse abbastanza elastici. Occorre un po’ di buon senso, per i vegetariani ma anche per i non vegetariani».

Ed emerge un lato quasi nuovo, di Paolo. Il lato più casalingo. Scopriamo che mangia riso, legumi, a volte pasta, mentre sta cercando di ridurre i formaggi; e che se la cava bene in cucina, «soprattutto con le verdure al forno. Mi piace cucinare i carciofi, è rilassante, perché per pulirli ci vogliono delle ore, quindi quando ho tempo li preparo». Quando il suo lavoro lo porta in giro per l’Italia trovare un ristorante vegetariano a volte è difficile: «Siamo ancora abbastanza indietro, anche se dipende da dove vai: da una certa zona in giù, dalla Toscana in giù, per molti ristoratori sei “malato”. Mi chiedono cosa prendo, io dico di essere vegetariano e loro rispondono “ah, mi dispiace“», racconta Paolo con l’irriverenza che lo contraddistingue.

Infine gli chiediamo cosa direbbe Paolo Bitta – il personaggio che per anni ha interpretato in “Camera Cafè” – al vegetariano Paolo Kessisoglu: «Gli direbbe di produrre una grappa di vino vegana al pino», risponde. Probabilmente canticchiando una canzone dei Pooh, aggiungiamo noi.

Print Friendly
0