Adottare un orto per ricollegarci al nostri cibo: il progetto è italiano

Da un’idea tutta italiana nasce OrtiAmo, progetto che permette di “adottare” e gestire un orto a distanza anche se si vive in città

Ortiamo noleggio orto

Accorciare la distanza fra noi e il cibo che consumiamo, potrebbe diventare più semplice grazie ad un progetto tutto italiano. OrtiAmo, è una società che permette di adottare e gestire un orto a distanza. Coltivato direttamente dal cliente o con l’aiuto di un esperto, l’orto può essere noleggiato per vari periodi più o meno lunghi e potrà essere coltivato solo secondo le regole del biologico.

Come funziona?

L’esperienza di Ortiamo è partita nel 2014 a Cagli, città in provincia di Pesaro/Urbino, ora il network si è ampliato e le aree coltivabili sono a disposizione a Senigallia, Forlì, Ravenna e Pesaro. Gli organizzatori sono, però, alla continua ricerca di strutture che mettano a disposizione i propri terreni in tutta Italia così che il progetto diventi quanto più possibile a km zero. Gli orti messi a disposizione si trovano all’interno di aziende agricole selezionate. Il futuro contadino sceglie il tipo di servizio – decidendo se coltivare in autonomia o con l’aiuto di un fattore il proprio appezzamento di terra – ma anche la dimensione stessa del terreno e il periodo di coltivazione, pagando le spese di gestione mensilmente. A questo punto si può scegliere quali tipi di ortaggi coltivare secondo i propri gusti e le proprie necessità; una volta pronte, le verdure saranno spedite direttamente a casa dell’ “adottante”. Regole ferree per chi decide di coltivare da sé il terreno: è ammesso esclusivamente l’utilizzo di concimi naturali come letame e/o resti vegetali ed è richiesto il rispetto delle tecniche di coltivazione biologica che valorizzino la fertilità del suolo tramite la rotazione delle colture.

Ortiamo noleggio ortiScoprire “gli amici” dei semi

Oltre ai corsi di formazione e di cucina, e alle iniziative culturali e ricreative, sul sito di Ortiamo è possibile sapere quali vegetali possono essere coltivati insieme fra loro per ottimizzare il risultato e rendere i terreni più fertili, idee perfette anche per il nostro piccolo orto casalingo.

Orti urbani: i 5 più strani del mondo

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0