Julia e il suo cane Walter, sordi, parlano tra loro

Stanno iniziando a comunicare grazie al linguaggio dei segni: anche se, in questi casi, il linguaggio del cuore è già sufficiente.

Condividono un destino accidentato e un amore ancora più grande: questa è la storia di Julia e del suo cane Walter, entrambi sordi. Julia è una bimba americana di 10 anni, Walter il suo piccolo cane di 7 mesi. Sono entrambi sordi e – come racconta la mamma della bambina nel video – erano semplicemente “destinati ad appartenersi”.

“Quando per la prima volta ho tenuto in braccio Julia, visto che non poteva sentire la mia voce, lei annusava il mio collo. E quando ho tenuto Walter per la prima volta, è successa la stessa identica cosa. Sono la stessa cosa: lui aspetta che lei finisca i compiti per uscire in giardino a giocare” continua commossa.

julia e walter sordi

Un nuovo modo di comunicare

La bambina sta anche insegnando al suo “migliore amico” il linguaggio dei segni: “sit,” “water”, “food”. E pare proprio che inizino ad intendersi anche sotto questo aspetto. Come dice la mamma: “Lei ha imparato un altro tipo di amore”. Anche se, probabilmente, per un amore tanto forte il linguaggio serve a poco.

Yuri Benaglio

Bambini e animali: l’empatia si impara da piccoli – Intervista

Print Friendly
0