Il party pre-Oscar sarà vegano: Phoenix, Theron, Scorsese e Tarantino fra gli ospiti

Altro menu 100% vegetale per le star di Hollywood prima della serata di premiazione degli Oscar. Fra gli ospiti dell’agenzia che organizza la festa nomi eccellenti.

Ha ben di che sorridere l’attore in corsa velocissima verso l’Oscar, Joaquin Phoenix: è ufficiale che il menu servito al party pre Oscar da una delle più antiche e prestigiose agenzie di management di Hollywood, la William Morris Endeavor Entertainment (WME) e che ha fra i suoi pupilli proprio l’attore protagonista di Joker (ma che ha avuto fra i suoi primissimi iscritti anche Charlie Chaplin nel 1910), sarà completamente vegan.

A confermare la notizia alla testata VegNews è stato un referente del ristorante vegano Nic’s on Beverly che si trova a Los Angeles e che si occuperà interamente del menu. Fra i piatti serviti alle star ci saranno hamburger, spaghetti e polpette (a base di una miscela di Beyond Meat e Impossible Meat), e con grande probabilità falafel, tacos di avocado e un’insalata “chinois” ossia condita con una salsa speciale a base di anacardi, aglio e sesamo. Fra gli ospiti confermati, oltre a Phoenix, anche Charlize Theron, Martin Scorsese e Quentin Tarantino.

Si tratta di un’ulteriore conferma della tendenza di quest’anno per i grandi premi cinematografici e di critica dopo che furono i Golden Globes ad aprire la strada, poche settimane fa, incontrando il plauso e i complimenti proprio di Phoenix che dal palco, durante la sua premiazione, disse “Come prima cosa in assoluto vorrei ringraziare la Hollywood Foreing Press per aver riconosciuto e confermato il legame fra l’allevamento animale e il cambiamento climatico con una decisione molto coraggiosa, rendendo la cena di questa sera 100% vegetale, è davvero un messaggio potente”. Un messaggio che è stato ribadito a pochi giorni di distanza anche dai Critics’ Choice Awards e dagli Screen Actors Guild Awards, tutti premi che hanno garantito alle cene di gala un menu 100% vegetale. 

Segnali interessanti che fanno ben sperare anche se la scelta più forte è stata quella dell’attore di Joker che, dopo essere stato premiato agli SAG Awards, premi assegnati dalla Screen Actors Guild, il più importante sindacato di attori di Hollywood, si è recato immediatamente dopo ad una veglia animalista a Los Angeles, per dare un ultimo saluto ai maiali che venivano trasportati, all’alba, in un macello nei pressi della città: “Sono qui perché dovevoha spiegato – perché sono ancora troppe le persone che non sanno quale tortura e assassinio ci siano dietro al consumo di carne”.

Print Friendly
0