Golden Globe 2020: la cena sarà vegana per dare un “segnale forte”

La cena non vedrà nessuna portata a base di carne e i piatti sono un tripudio di verdure e colore gustosi

Un menu tutto senza carne per giornalisti e attori alla fine della cerimonia del mitici Golden Globes, riconoscimento statunitense assegnato annualmente ai migliori film ed ai programmi televisivi della stagione. Una scelta dell’ultimo minuto e politica, nel vero senso della parola.

Come spiega il giornale Holliwood Reporter, la cena della 77esima edizione del premio che si terrà domenica 5 gennaio all’hotel Beverly Hilton di Beverly Hills, in California, sarà senza carne e derivati animali: “Se c’è un modo in cui possiamo, non cambiare il mondo, ma salvare il pianeta, forse possiamo fare sì che i Golden Globe lancino un segnale e attirino l’attenzione sulla questione dei cambiamenti climatici”, ha dichiarato il presidente della Hollywood Foreign Press Association, Lorenzo Soria interpellato da La Stampa. Inizialmente pare che il menu non comprendesse comunque “carne” bensì solamente del pesce.

Il menu è stato modificato all’ultimo con qualche resistenza da parte dell’hotel, ma ora sembra che tutto sia rientrato e che i piatti siano stati decisi senza nessuna difficoltà, anzi, creando una certa curiosità fra le fila delle cucine del Beverly Hilton: “La prima portata include funghi Cardoncelli e risotto ai funghi selvatici mantecato senza formaggio, insieme a cavoletti di Bruxelles viola e verdi e carote arrostite. A questi, come aperitivo, si aggiunge una zuppa fredda di barbabietole dorate“. Insomma, un tripudio di verdure e di salute. Lo chef dell’hotel, Matthew Morgan, ha spiegato inoltre che il primo piatto era già stato pensato 100% vegetale mentre un altro piatto, quello principale (che però no è stato svelato) aveva già un suo “doppio” vegano. Inoltre durante la serata l’acqua sarà servita rigorosamente in bottiglie di vetro per eliminare il più possibile i rifiuti plastici.

Il cambio del menu a favore di una scelta vegetale lancia di nuovo un messaggio preciso: la nostra alimentazione ha un ruolo fondamentale sul tema del come affrontare e arginare la crisi climatica. L’alimentazione a base vegetale, ancora meglio se vegana, è quella migliore non solo per il clima ma anche per la nostra salute, come indicato più volte non solo da organismi quali la FAO, ma anche dal recente rapporto IPCC, ossia il comitato dell’ONU che studia il clima.

Una nota di colore: nessun giornale italiano (tranne noi), per il momento, è riuscito nel titolo del pezzo dedicato a questa notizia, a scrivere la parola “vegano” riferendosi al menu del Golden Globe, usando un più “morbido” vegetariano, anche se questo significa veicolare un’informazione parziale.

Print Friendly
0