Inghilterra: pet therapy con le galline per gli anziani “Meraviglioso!”

Introdotte in alcune case di riposo inglesi, le galline migliorano il benessere degli anziani ospiti tra coccole e compagnia

Tutti noi, in fondo, abbiamo bisogno di qualcuno di cui prenderci cura. Proprio per questo, alcune case di riposo per anziani del Regno Unito hanno dato vita al progetto “Henpower“, introducendo nelle strutture alcune galline che, secondo gli organizzatori, hanno apportato già “incredibili miglioramenti alle vite di queste persone”. Siamo di fronte a una sorta di pet therapy senza cuccioli di Labrador o Collie, ma altrettanto efficace e positiva per gli ospiti della struttura: nutrire, accudire e coccolare questi pennuti e stare a contatto con loro, secondo gli esperti, combatte infatti la solitudine e l’isolamento, regalando agli anziani coinvolti buoni propositi per rimanere attivi.

Il progetto è stato ideato e messo in opera dal team di Equal Arts, associazione benefica che si occupa del sostegno agli anziani in Inghilterra, lavorando per migliorarne il benessere promuovendo diverse attività creative e artistiche. “All’inizio ho pensato che fosse l’idea più stupida del mondo – dichiara uno degli anziani coinvolti nell’iniziativa – ma poi mi sono detto: “perché non provarci?” e ora credo sia la cosa migliore che abbia mai fatto“.

Un motivo in più, dunque, per riconsiderare il ruolo delle galline nella nostra società, dopo il video che ci dimostrava come polli e galline siano animali curiosi, sensibili ed estremamente intelligenti. A conferma di questo anche la storia di Monique, la gallina che gira il mondo in barca a vela, oppure quella di Nina, gallina “da appartamento” che vive a Milano: due storie diverse che ci ricordano come la distinzione tra animali “da reddito” e “da compagnia” sia frutto esclusivamente dei nostri schemi mentali e culturali.

Polli e galline, sanno fare i conti e riconoscono i volti

Potrai imparare a realizzare in chiave vegana 5 ricette dal mondo che ci accompagneranno in un tour dedicato alla scoperta delle tradizioni e delle innovazioni della cucina di Africa, Sud America, Korea, Nuova Zelanda e Turchia: sarà pazzesco!

 Guarda il menu e iscriviti cliccando qui  

Print Friendly
0