Fra tre anni la carne di pollo sintetica: l’imprenditore vegano di Tel Aviv ci crede

La carne di pollo senza disturbare il pollo stesso: Ido Savir ci crede e fra poco potrebbe essere realtà. Ecco SuperMeat.

Carne pollo sintetica Supermeat

Tre anni e il pollo senza pollo sarà una realtà. Ido Savir è un imprenditore giovane di Tel Aviv e la sua idea non è poi così nuova ma certamente fa discutere: creare carne senza l’uso di animali dato che di questi si useranno solamente alcune cellule staminali prelevate, così conferma Savir, senza nessun dolore ma con una semplice biopsia.

L’idea è alla base di SuperMeat, il marchio di una start up che dal 2015 (anno di fondazione) è riuscita a raccogliere fondi anche dagli stessi produttori di pollame: alcuni, come la PHW è una delle più importanti e ricche aziende che producono pollo e tacchino in Europa. L’idea di Savir, vegano da 20 anni, è semplice: è vero che esistono delle “alternative” alla carne già valide per vegetariani e vegani, ma sta di fatto, si legge sul sito dell’azienda, che “quei prodotti non sono carne e che non riescono in nessun modo a replicare in modo esatto le caratteristiche organolettiche e di gusto della stessa”.

E’ abbastanza chiaro, quindi, che l’obiettivo dell’imprenditore è andare a pescare nel mercato di coloro i quali mangiano carne e non vogliono rinunciare in nessun modo a quel gusto. Pare che la carne prodotta si limiterà ad essere inserita in altre lavorazioni, poiché i costi di produzione per intere parti diventerebbe proibitiva per i mercato, ma la Supermeat assicura che i costi dei prodotti a cui stanno lavorando non saranno esorbitanti: “La nostra carne richiederà molte risorse in meno per essere prodotta e quindi costerà anche meno della carne convenzionale”.

Ma perché Savir lo sta facendo? Le motivazioni che emergono sono due in particolare: produrre carne senza far soffrire gli animali e generare un prodotto che non impatti negativamente sull’ambiente dato che è chiaro ormai quanto allevamenti e produzione di carne e pesce (nonché dei loro derivati) costituiscano un vero problema per la salute del nostro unico pianeta. SuperMeat è un progetto che punta l’attenzione anche su un altro aspetto, quello della salubrità della produzione di carne di pollo: “Si eviteranno i rischi di pandemia associate alla presenza di migliaia di animali in spazi angusti, la carne sarà prodotta in laboratorio e quindi sotto strettissimo controllo e anche la questione dell’uso smodato di antibiotici verrà praticamente azzerato”. Secondo Savir la carne sintetica sarà adatta a vegetariani e vegani perché non conterrà veramente prodotti animali, bensì solamente cellule di essi fatte crescere in laboratorio. Nel frattempo, come sappiamo, sono parecchi gli investimenti di personaggi lungimiranti come Richard Branson e Bill Gates riversati all’interno di aziende che lavorano alla produzione di carne senza animali, come la Memphis Meat.

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0