Alimentazione vegana: bastano 48 ore per i primi benefici

A dimostrarlo è una ricerca condotta da diverse università internazionali: bastano poche ore di dieta vagan per i primi risultati sull’organismo

dieta vegana

Seguire una dieta vegana anche solo per 48 ore può migliorare la salute, avendo effetti positivi sui livelli di zucchero nel sangue, sull’abbassamento dei trigliceridi e il miglioramento del metabolismo degli aminoacidi. A dimostrarlo è una ricerca pubblicata di recente su Molecular Nutrition and Food Research, periodico dedicato ad argomenti di carattere scientifico.

Lo studio, condotto da diverse università internazionali e istituti clinici indipendenti su 21 partecipanti sani (11 donne e 10 uomini), è stato messo a punto pianificando una dieta a base vegetale nutrizionalmente equilibrata che soddisfacesse le esigenze caloriche dei singoli individui, e ha dimostrato che la dieta vegana ha effetti benefici misurabili nel plasma sanguigno, anche se seguita per poche ore. “La dieta vegana ha abbassato i trigliceridi, l’insulina e gli acidi biliari – si legge infatti nella ricerca – i livelli di magnesio elevati e ha migliorato il metabolismo degli amminoacidi ramificati, potenziando l’insulina e il controllo dello zucchero nel sangue dopo sole 48 ore. Anche il controllo del colesterolo è migliorato notevolmente”.

In realtà già numerosi esperti considerano l’alimentazione a base vegetale adatta a ogni fase di vita. Pensiamo, per esempio, al dottor Mario Berveglieri, medico pediatra specializzato in Scienza dell’Alimentazione, che aveva infatti dichiarato ai nostri microfoni che “una dieta vegana ben pianificata non solo è adatta in età pediatrica, ma è anche più salutare rispetto a diete di altro tipo”. Allo stesso modo la dottoressa Silvia Goggi, medico chirurgo e nutrizionista, per i suoi benefici consiglia la dieta vegana in gravidanza, anche per le donne che non la seguano abitualmente. Lo stesso si può affermare per una dieta “veg” nelle persone over 60, secondo quanto affermato ai microfoni di Vegolosi dalla dottoressa Luciana Baroni, medico chirurgo, specialista in neurologia e geriatria, presidente in carica della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana. Se ciò non bastasse, anche il Ministero della Salute italiano ha dato tempo fa il via libera alle diete “veg”,  sancendone in maniera ufficiale la bontà per la salute. Questa nuova ricerca, dunque, non può che essere considerata un ulteriore (valido) motivo in più per provare una dieta vegana anche solo una volta alla settimana, non trovate?

Alimentazione vegetariana e vegana: via libera del Ministero della Salute

Print Friendly
0