Tè matcha: come prepararlo in modo perfetto

Tè matchaIl tè matcha è una bevanda giapponese che si ottiene da alcuni tipi di foglie di tè verde che vengono fatte essiccare e poi polverizzate in modo da ottenere una polvere leggerissima della stessa consistenza della cipria. Il tè matcha può essere di due tipi: usucha, le cui foglie sono raccolte da piante più giovani di 30 anni, e il koicha che invece prevede l’uso di foglie di piante che superano i 30 anni. Si tratta in entrambi i casi di un tè speciale e prezioso tanto che sta alla base della Cha no yu, la cerimonia del te, codificata anche nel rituale buddista.

Come si prepara

L’acquisto
Per prima cosa assicuratevi di acquistare un tè di buona qualità, meglio se biologico. Lo troverete in vendita in negozi specializzati o nei supermercati biologici in contenitori solitamente di metallo e sottovuoto che ne preservano la freschezza. Nel caso più raro in cui lo trovaste in vendita sfuso, dovrà essere stato conservato in frigorifero.

Gli strumenti necessari
Per poter gustare un vero tè matcha preparato secondo i dettami della scuola del tè giapponese dovrete procurarvi:

  • Chawan: si tratta della tazza perfetta per questo tè. E’ una ciotola di piccole dimensioni in ceramica o terracotta i cui colori esaltano il verde giada del tè matcha.
  • Chasaku: è il cucchiaino sottile in bambù che raccoglie il giusto quantitativo di tè matcha per una tazza. E’ curvato a vapore.
  • Chasen: frustino largo e tozzo realizzato da un unico pezzo di bambù, serve per mescolare la polvere di tè in modo omogeneo senza alterarne minimamente il sapore.
  • Chaki: scatola in ceramica o legno che contiene il tè ma solo durante il periodo della cerimonia. Infatti per conservare la preziosa polvere la cosa migliore è tenerla in una scatola ben sigillata al riparo da aria e luce.

Procedimento

Per una tazza da 200 ml dovrete utilizzare una dose di tè presa con il chasaku. Se non lo avete regolatevi utilizzando una punta di cucchiaio da tè. Scaldate la tazza in acqua ben calda, asciugatela, aggiungete la dose di tè matcha e mettete l’acqua: la temperatura di quest’ultima dovrà essere di circa 80 gradi, prima del bollore. Con il chasen (che prima di essere usato va bagnato in acqua) iniziate a mescolare dolcemente con due movimenti lenti e circolari. Subito dopo procedete con più energia formando per 15 volte degli “8” nella tazza e concludendo con un ultimo gesto a formare un “6”. Ecco pronto da bere il vostro perfetto tè matcha.

Proprietà

Questo tè è il migliore fra i tè verdi in quanto a proprietà organolettiche: infatti le mantiene tutte molto più intatte essendo realizzato per sospensione (polvere in acqua) e non in infusione. Il tè matcha è ricco di vitamina B1, B2, vitamina C, beta carotene, polifenoli e caffeina.
E’ molto ricco di antiossidanti, tanto che viene anche chiamato “tè della bellezza” ed è’ anche un ottimo digestivo. Non esagerate, però nel consumare questa bevanda perché molto ricca di caffeina e fortemente stimolante (i monaci buddisti la usavano infatti per rimanere svegli durante le lunghe ore di meditazione).

Federica Giordani

Print Friendly
Mostra commenti (0)