Colazione per i bambini durante lo svezzamento: sì o no?

Tutta sulla prima colazione per gestire al meglio il primo pasto della giornata dei nostri bimbi in un momento delicato della crescita quando, verso i 6 mesi, inizia lo svezzamento.

Svezzamento colazione

Vegolosi.it ospita la pediatra Carla Tomasini, esperta in alimentazione vegetale. In una serie di articoli la dottoressa fornisce le risposte alle domande più comuni sull’alimentazione dei più piccoli con l’attenzione e le competenze di un medico e i trucchi e i consigli di una mamma.

Colazione sì, colazione no? Ecco una domanda ricorrente tra le mamme e i papà alle prese con lo svezzamento. Facciamo allora insieme il punto per capire come gestire il primo pasto della giornata con i bimbi che si stanno avvicinando al cibo.

In svezzamento è necessario fare sempre colazione?

No! Di solito basta il latte, materno o di formula, che è la colazione preferita dai lattanti e resterà così ancora per molto tempo. I bambini allattati al seno passano l’ultima parte della notte poppando e si svegliano già sazi. Quelli allattati con formula si svegliano chiedendo subito un biberon. L’abitudine dei bambini a sfamarsi di prima mattina con il latte della mamma è il motivo per cui ci portiamo dietro il retaggio culturale di dover bere per forza latte vaccino o una bevanda vegetale bianca di prima mattina. Ma questo non è necessario, si può mangiare anche altro!

Cosa si può offrire per colazione durante lo svezzamento?

Abbiamo capito che per molti mesi una vera e propria colazione non serve, ma nel momento in cui si volesse provare con cosa possiamo iniziare? Basta un po’ di frutta:

  • per chi fa svezzamento con le tradizionali pappe, la frutta va offerta con un cucchiaino molto matura, schiacciata con una forchetta;
  • per chi fa autosvezzamento, potete offrire la frutta sbucciata, privata dei semi e tagliata a listarelle. Evitate la mela, che è un po’ ostica nei primi tempi per i pezzettini che si staccano senza “sciogliersi” in bocca.

Da che età si può offrire la frutta?

Dai 6 mesi o, più precisamente, da quando il bimbo è pronto per essere svezzato (alcuni bimbi sono pronti dopo i 6 mesi e ciascuno ha i suoi tempi, che vanno rispettati).

Si possono offrire tutti i tipi di frutta?

Sì, purché sia frutta di stagione e assicurandosi che venga da coltivazioni sicure (biologica o dall’orto di casa).

È necessario dare anche altri alimenti oltre alla frutta?

All’inizio dello svezzamento e per i primi mesi no. I lattanti sono già sazi con il latte della notte. Pian piano potete aggiungere altro e rendere la colazione più strutturata e più nutriente. Questo va di pari passo con lo svezzamento e dipende molto da bimbo a bimbo, osservando le sue necessità (appetito, curiosità, necessità di sfamarsi con qualcosa in più) comprenderete quando è arrivato il momento di procedere a introdurre una vera e propria colazione.

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)