Torta salata vegana con erbette

Davvero facile da realizzare e molto ricca di gusto grazie all’inserimento di alcune spezie.

torta salata alle erbette

Fare una torta salata vegan, non è impossibile. Ma la domanda è come creare un ripieno gustoso senza l’utilizzo di panna e formaggio? La risposta la trovate nella ricetta qui sotto.

Per la pasta brisé:

250 g di farina integrale
105 g di olio e.v.o. + 20 gr di acqua mescolati assieme
acqua fredda q.b.
sale e aromi q.b.

Per il ripieno:

400 g di erbette pulite
100 g di patate pelate
100 g di latte di soia
due cucchiai di panna vegetale
pan grattato per spolverare
aromi a piacere (io ho usato paprika, pepe, rosmarino, timo, origano)

Prepariamo la brisé

In una ciotola mettete la farina con gli aromi e il sale. Aggiungete l’emulsione di olio e acqua e mescolate. Quando il composto sarà simile alla sabbia aggiungete acqua fredda poco per volta finché non avrete formato una palla compatta e morbida (è possibile fare questo passaggio anche con un mixer da cucina). Avvolgete l’impasto nella pellicola e fatelo riposare in frigorifero per almeno un’ora.

A questo punto mettete in una pentola capiente, dell’acqua sul fuoco. Appena avrà raggiunto il bollore cuocete le erbette e le patate nell’acqua.

Schiacciate le patate cotte con una forchetta o uno schiacciapatate. Mettetele in un recipiente e aggiungete il latte di soia caldo e mescolate fino ad ottenere una crema come il purè. Mescolate le erbette con la panna vegetale e aggiungete gli aromi a piacere.

Stendete la pasta con il mattarello e mettetela in una teglia ricoperta di carta forno e iniziate a fare gli strati: mettete uno strato di purè e poi uno di erbette con la panna. Chiudiamo i lati della torta a piacere e spolveriamo con il pangrattato.

Mettiamo in forno a 180° per 30/40 minuti.

È possibile guarnire con una julienne di carote passate velocemente in padella per dare un po’ di colore al piatto.

 

Print Friendly
0
Mostra commenti (0)