Il Natale dei vegani? Un contratto risolve tutto!

Come sopportare le feste comandate in famiglia essendo vegani? I ragazzi di Vegan Chronicles hanno trovato una soluzione perfetta

Non c’è più niente che ci scalfisca, diciamocelo: chi sceglie un alimentazione vegan sa che dovrà affrontare le feste comandate e con esse tutto quello che ne consegue, ossia domande molto frequenti e spesso un po’ fuori luogo sul perché e il percome abbiamo deciso di non mangiare più carne e derivati.

Quest’anno questo siparietto annuale è stato analizzato con la consueta ironia dai ragazzi di Vegan Chronicles in collaborazione con la LAV: il protagonista, Claudio Colica, deve affrontare una tavolata a casa della nonna, ma questa volta è preparato, anzi preparatissimo. Vegan chronicles NatalePrima di sedersi a tavola, infatti, Claudio richiama l’attenzione dei presenti-parenti distribuendo una sorta di “dispensa” con tutte le risposte alle domande più frequenti sul mondo vegan: proteine, carne in scatola, pesce, vitamine, orientamento sessuale dei vegani. Ma il vero piano diabolico si palesa solo alla fine: i partecipanti alla cena dovranno firmare un contratto con il quale si impegnano a non “rompere più i coglioni” sulla scelta vegan almeno fino al 7 Gennaio. Diciamolo, un contrattino che, se fosse scaricabile online, farebbe presto a diventare il “mai più senza” di questo Natale.

Il messaggio di questo video è chiaro: anche a Natale è assolutamente possibile “cambiare menu”. Mangiare senza crudeltà non solo è possibile ma diventa un modo per condividere un momento di gioia vera e di sfatare il mito della cucina vegan triste ed insapore e, se avete avuto modo di vedere il nostro “Speciale di Natale: buoni insieme”, sapete che non stiamo affatto mentendo.

Print Friendly
0