Vacanze vegane in montagna: ecco le malghe veg!

La cucina veg fa capolino sulle piste da sci. Almeno su quelle dell’Hochkönig, in Austria, perfetta per vacanze vegane in montagna.

Malghe

La cucina veg fa capolino sulle piste da sci. Almeno su quelle dell’Hochkönig, la montagna austriaca della regione di Salisburgo che, con i suoi 150 km di piste da sci e più di 80 km di sentieri per escursioni, rappresenta un vero e proprio paradiso per gli amanti degli sport invernali e si trasforma in meta perfetta per delle vacanze vegane in montagna.

Dopo il successo dello scorso anno, infatti, le malghe della regione di Hochkönig torneranno anche per questa stagione a proporre speciali menu vegan ispirati dal famoso chef Attila Hildmann, autore di best seller come Vegan for Fit, Vegan for Fun and Vegan for Youth, premiato lo scorso anno da VEBU Vegetarian Alliance come “Best Vegetarian Cookbook of the Year”.

Una proposta che, spiegano dall’ente del turismo dell’Hochkönig, nasce dalla volontà “di combinare attività fisica e nutrizione sana. Il cibo vegan – raccontano i promotori del progetto turistico – è sempre più diffuso. Sempre più persone decidono di rinunciare non solo a carne e pesce, ma anche a latticini e uova. Il vecchio cliché secondo il quale i vegani sono persone poco sane non potrebbe essere più lontano dalla verità: i vegani sono sportivi e consapevoli della propria salute. Eppure, mente in città stanno aprendo molti ristoranti veg, in montagna questo genere di proposta è ancora una rarità.

È per questo che durante la scorsa stagione invernale cinque malghe della Regione dell’Hochkönig hanno iniziato a offrire una selezione di piatti vegani”. L’iniziativa ha a tal punto riscosso successo, anche tra chi segue un’alimentazione di tipo onnivoro, da essere riproposta durate la stagione estiva. “Questo inverno, oltre ai piatti tipici del posto, sui menu di 10 malghe di tutti e tre i comprensori sciistici dell’Hochkönig sarà possibile trovare almeno un piatto e un cocktail vegan. Così – dicono ancora dall’ufficio del turismo – escursionisti e sciatori non dovranno più rinunciare alla proprie scelte alimentari mentre sono sulle piste, almeno su quelle dell’Hochkönig”. Non è un caso che l’iniziativa sia partita proprio dal Salisburghese, il land austriaco dove il 50 per cento della superficie agricola è coltivata seguendo le indicazioni dell’agricoltura biologica.

Leggi anche: Un matrimonio veg?

A secondo dei vostri gusti, tra le malghe vegan dell’Hochkönig vi segnaliamo l’accogliente Tischlerhütte, la rustica Zachhofalm, la piccolissima Wastlalm e la nuova Bürmoosalm. Se cercate un posto più trendy, invece, c’è Steinbockalm. Se siete in zona, vi consigliamo di dare un’occhiata anche alla “Via Culinaria”, la guida alla scoperta delle eccellenze gastronomiche di tutto il Salisburghese divisa in sette itinerari tematici e arricchita da quest’anno da 19 indirizzi specifici di “rifugi gourmet nella neve”: malghe rustiche e moderne lounge sulle piste i cui menu, per tutta la stagione, includeranno un piatto speciale firmato appositamente per quel rifugio dai migliori chef della Regione premiati dalla guida Gault Millaut.

Silvia De Bernardin

Foto Hochkönig Tourismus GmbH

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0