Il mito della carne bianca: “Stessi danni da colesterolo di quella rossa”

Nuovi studi hanno per la prima volta messo a confronto carni rosse e bianche in relazione al colesterolo

Carne bianca colesterolo

Contrariamente alla credenza popolare, il consumo di carne rossa e bianca, come il pollame, ha effetti altrettanto negativi sui livelli di colesterolo nel sangue, secondo uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition.

Lo studio, condotto dagli scienziati del Children’s Hospital Oakland Research Institute (CHORI) – il braccio di ricerca dell’UCSF Benioff Children’s Hospital Oakland – ha mostrato che il consumo di alti livelli di carne rossa o carne bianca determina livelli di colesterolo nel sangue più elevati rispetto al consumo di una quantità comparabile di proteine vegetali ma è la prima volta che carne rossa e bianca vengono equiparate. Inoltre, questo effetto è stato osservato al di là del fatto che la dieta contenesse o meno alti livelli di grassi saturi.

Come si è svolta la ricerca

I ricercatori hanno testato gli effetti delle diete a basso contenuto di grassi con proteine fornite da carne rossa (manzo e maiale), da carne bianca (pollo e tacchino), o da fonti diverse dalla carne (legumi, noci, cereali e prodotti a base di soia). I 51 partecipanti hanno testato ciascuna delle tre diete separatamente per quattro settimane. Hanno poi fatto lo stesso con le diete ad alto contenuto di grassi saturi, attingendo le loro proteine dalle stesse fonti.

Il risultato è stato che sia la carne bianca che quella rossa hanno aumentato il colesterolo LDL (“cattivo”), rispetto alle proteine vegetali, e lo hanno fatto praticamente nella stessa misura. I ricercatori hanno sottolineato che la migliore alimentazione in relazione all’aumento del colesterolo, è quella a base di proteine vegetali e che carne bianca e rossa sono equiparabili.

“Quando abbiamo pianificato questo studio, ci aspettavamo che la carne rossa avesse un effetto più negativo sui livelli di colesterolo nel sangue rispetto alla carne bianca, ma siamo stati sorpresi che questo non fosse il caso – i loro effetti sul colesterolo sono identici quando i livelli di grassi saturi sono equivalenti”, ha detto Ronald Krauss, medico, senior scientist e direttore di Atherosclerosis Research al CHORI.

I risultati sono stati notevoli in quanto hanno indicato che limitare la carne nel suo complesso, sia rossa che bianca, è ancora più consigliabile per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue di quanto si pensasse in precedenza.

Quando abbiamo pianificato questo studio, ci aspettavamo che la carne rossa avesse un effetto più negativo sui livelli di colesterolo nel sangue rispetto alla carne bianca, ma siamo stati sorpresi che questo non era il caso – i loro effetti sul colesterolo sono identici quando i livelli di grassi saturi sono equivalenti. Krauss

Il consumo di carne rossa è diventato impopolare nel corso degli ultimi decenni a causa delle preoccupazioni circa la sua associazione con l’aumento delle malattie cardiache. Le linee guida dietetiche del governo hanno incoraggiato il consumo di pollame come alternativa più sana alla carne rossa ma “non c’era stato nessun confronto completo degli effetti della carne rossa, della carne bianca e delle proteine vegetali sul colesterolo nel sangue fino ad ora” ha spiegato Krauss.

Print Friendly
0