iAnimal: il mio viaggio nella realtà in 3D degli allevamenti

La campagna, presentata ieri da Animal Equality, consente un viaggio virtuale in 3D nella terribile realtà degli allevamenti intensivi di maiali: ecco cosa ho visto.

Un video accessibile con degli occhiali-visori speciali, che garantiscono un’esperienza sensoriale all’interno degli allevamenti intensivi di maiali: ecco iAnimal, campagna internazionale lanciata da Animal Equality e presentata ieri a Palazzo Marino, a Milano.

I dettagli
L’iniziativa ha visto la partecipazione, tra gli altri, dell’assessore al Verde e alla Tutela Animali Chiara Bisconti e del garante comunale per i diritti animali Valerio Pocar che, in una sala raccolta, hanno avuto modo di visionare il video, girato in 18 mesi tra Spagna, Germania, Regno Unito, Italia e Messico. Nelle prossime settimane sarà diffuso anche nelle università italiane, nei principali festival cinematografici e tecnologici e per le strade.

Il mio racconto
Invitato dal disponibilissimo personale di Animal Equality a provare l’esperienza, indosso occhiali e cuffie e mi immergo in un mondo finora esplorato solo attraverso lo sguardo umano. Accompagnato dalla voce di Giulia Innocenzi, vivo quasi in prima persona, da spettatore non più defilato, le rapide fasi della vita dei maiali, dalla nascita nella gabbia di gestazione all’inseminazione artificiale passando per l’ingrasso e la macellazione finale.

iAnimal

La visione a 360 gradi, condita da immagini dure e per stomaci forti, rende impossibile restare indifferenti. Si tratta di immergersi letteralmente in una realtà: mi giro e vedo un uomo altissimo, il Golia davanti a cui mi sento Davide, osservare con agghiacciante indifferenza la situazione. Vedo una donna ridere di fronte a me: ma chi o cosa sta guardando? Vedo uomini affaccendati che sguazzano nel sangue e una signora del personale che, ligia al dovere, spazza per ridare una parvenza di decoro al mare rosso in cui siamo naufragati. Gli spazi sono angusti, non basta la visione a 360 gradi ad annullare una dimensione asfissiante. Stordisce l’assuefazione alla violenza di chi lavora quotidianamente negli allevamenti, così come vengono storditi i maiali ammassati in una gabbia prima di essere presi per una zampa e appesi ancora vivi, in attesa del fatidico taglio della gola.

L’assessore Bisconti, al termine del video, dichiara un po’ scossa: “Ci vuole proprio coraggio“. Sì, ci vuole coraggio.

Yuri Benaglio 

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0