Dr Martens’ aumenta i profitti grazie agli stivali vegan: vanno a ruba

Il mercato delle scarpe vegan sembra avere successo anche per lo storico marchio inglese.

Forse li avete avuti ai piedi anche voi, forse no, ma certamente sapete che cosa siano: gli iconici stivali dall’aria militare ma pur sempre molto pop, i Dr Matrens’, hanno più di una versione completamente vegana (così come zaini, borse, sandali e portafogli) e sembra, dai dati economici, che questi modelli stiano davvero riscuotendo un grande successo.

L’amministratore delegato della società, Kenny Wilson, ha affermato all’Independent, che gli stivali vegani rappresentano il 4% delle vendite del brand e hanno contribuito in modo massiccio a far totalizzare all’azienda gli 85 milioni di sterline di fatturato anno su anno. Un paio di stivaletti vegan partono da 189 euro.

Il materiale con il quale sono realizzatigli anfibi si chiama “Felix Rub Off” e non è altro che un materiale sintetico, il poliuretano. Tutte le componenti delle scarpe sono completamente prive di materiali di origine animale. L’azienda spiega che questo materiale si comporta “esattamente allo stesso modo”; il veganismo – ha precisato il brand –  è “una scelta consapevole senza compromessi”.

Essendo materiali plastici e completamente impossibili da riciclare, rimane il fatto che le scarpe (queste come le altre in materiali simili) devono sempre essere un’acquisto consapevole, per evitare di produrre rifiuti inutili dettati solo da una “smania” del momento.

Print Friendly
0