Dieta vegana nei bambini: “Sconsigliarla è un errore”. Intervista alla nutrizionista

Dieta vegana nei bambini? Dopo la reazione della Federazione Nutrizionisti Professionisti Italiani ecco le risposte della nutrizionista

bambina-vegana-

Un post pubblicato sulla pagina Facebook della Federazione Nutrizionisti Professionisti Italiani in seguito al caso della piccola Chiara ricoverata qualche giorno fa all’ospedale Gaslini di Genova per una forma grave di malnutrizione, denuncia :”Un professionista non può consigliare una dieta vegana a un bambino”.

Abbiamo chiesto alla biologa nutrizionista Roberta Bartocci alcuni chiarimenti in proposito.

E’ vero che un professionista non può consigliare una dieta vegana?

Assolutamente no. E’ un’interpretazione basata sulla scarsa conoscenza della materia. I LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana) che sono un testo di riferimento indispensabile per i nutrizionisti definiscono i livelli di vitamine, carboidrati, minerali proteine e di tutti gli altri nutrienti che uomini e donne, a seconda della classe d’età devono assumere.

Una dieta vegana è in grado di supplire al fabbisogno nutrizionale ed energetico quotidiano di una persona?

Sì, quindi perché la si dovrebbe vietare? Anzi, una dieta vegana sana è molto più facile da seguire di una dieta onnivora sana e l’Ordine dei Medici non l’ha mai vietata.

Cosa ne pensa delle linee guida per una sana e corretta alimentazione?

C’è una differenza sostanziale tra i livelli di nutrienti necessari e indispensabili all’organismo e il modo in cui questi vengono assunti sotto forma di cibo e la dieta vegana, ripeto, può coprire il fabbisogno di tutti questi nutrienti. Non tutte le persone per ragioni non solo etiche, ma anche religiose o di intolleranze possono mangiare tutti gli alimenti consigliati dalle linee guide. Si tratta di un’ipotesi di alimentazione che va necessariamente adattata alle esigenze personali di ciascuno.

Esistono danni permanenti per i bambini che seguono una dieta vegana?

Se male e carente sì. Ma come tutte le diete, compresa quella onnivora se c’è un abuso di cibo spazzatura. Per questo è necessario affidarsi a un professionista serio, che conosce la materia e non a guru improvvisati che causano danni irrimediabili e hanno successo solo perché carismatici. Il consiglio è di consultare il portale FamigliaVeg per qualsiasi dubbio e informazione.

3 consigli per i genitori che vogliono far seguire ai propri figli un’alimentazione vegana?

Il primo, lo ribadisco, è affidarsi a professionisti competenti. Il secondo è quello di avere una buona base personale di cultura alimentare. Infine, nel caso siano necessarie integrazioni nutritive che il cibo non può fornire (come per la vitamina B12), vanno assunte senza drammi. Del resto queste carenze sono il frutto di uno stile di vita artificiale e di un’agricoltura impoverita dagli odierni mezzi di coltivazione del terreno.

Serena Porchera

Pediatra Piermarini: “Svezzamento vegan? È raccomandabile”

Print Friendly
0