Coldplay: stop ai concerti fino a che non saranno ecosostenibili

Ai microfoni della Bbc Chris Martin annuncia la stop: “Il sogno è un concerto a emissioni zero e senza plastica monouso”

Tre sole date, di cui una londinese per raccogliere fondi per la battaglia per il clima, e poi stop ai concerti fino a quando non si troverà il modo di renderli più sostenibili a livello ambientale. I Coldplay si prendono una pausa e a poche ore dall’uscita del nuovo album Everyday Life annunciano la storica decisione: “Non andremo in tournée con questo album”, ha spiegato il frontman della band britannica, Chris Martin, durante un’intervista alla BBC. “Ci prendiamo del tempo, un anno o due – ha aggiunto – per capire non solo come poter rendere i nostri tour più sostenibili, ma anche per fare in modo che possano giovare alla causa”. 

Tour sostenibili

I Coldplay hanno, dunque, spiegato di voler provare a costruire per il futuro degli spettacoli pienamente rispettosi dell’ambiente. Il sogno del gruppo sono concerti a zero emissioni e alimentati in gran parte a energia solare, per esempio. E senza l’impiego di plastica monouso, anche se l’aspetto più delicato, ha rilevato Martin, sarà trovare un’alternativa ai trasferimenti aerei. “Tutti dobbiamo trovare il modo migliore di fare il nostro lavoro e il nostro prossimo tour – ha spiegato il cantante – sarà il migliore possibile in termini di prestazioni ecologiche. Se dimostri che è possibile farlo – ha aggiunto – tutti poi ti seguono”.

Intanto, i Coldplay hanno deciso di devolvere il ricavato dell’ultimo concerto, che si è tenuto al Natural History Museum di Londra il 25 di novembre, a ClientHearth, una ong specializzata in diritto ambientale. I fan della band potranno comunque godere delle performance live tratte dall’ultimo album su YouTube, che ha trasmesso i primi due concerti gratuiti di questo ultimo mini tour, tenutisi la scorsa settimana ad Amman, in Giordania.

Print Friendly
0