Berlino capitale veg: “Cucina come forma d’arte”

Berlino vegana

“Completa parità culinaria”, ossia parità di trattamento e reputazione tra la cucina veg e quella onnivora: con questo traguardo raggiunto, Berlino è stata eletta “capitale della cucina vegetariana” dal magazine americano Saveur, da molti considerata “la Bibbia” tra le riviste del settore food. Berlino viene definita come il “laboratorio culinario più all’avanguardia” in Europa, e sono tantissimi i ristoranti segnalati sul sito del magazine come punto di riferimento per gli amanti della buona cucina (vegetariana, vegana, onnivora che sia). La città nota in tutto il mondo per una cucina che tradizionalmente pare lontanissima dal mondo veg, negli anni – si legge sul magazine – è diventata sede della «più talentuosa costellazione di chef vegetariani e vegani» provenienti da ogni angolo del pianeta, capaci di trasformare il vegetarianismo e il veganismo da un’abitudine in apparenza “triste” in una vera «forma d’arte che unisce gusto ed etica». Saveur sostiene che la dimostrazione di ciò sta nel fatto che nella metropoli tedesca i ristoranti vegan siano più di trenta e che ormai moltissimi locali offrano un menu vegetariano ad hoc, nobili tanto quanto quelli per onnivori.

Il tutto ha un’origine storica: a partire da metà Novecento, nei decenni immediatamente successivi alla Guerra Mondiale, a Berlino sono arrivate «persone creative e non convenzionali, che volevano vivere uno stile di vita liberale progressista e sano. Uno stile che spesso comprendeva una cultura alimentare vegetariana. Dopo la caduta del Muro – si legge su Saveur – l’afflusso di persone è cresciuto in maniera esponenziale ed è diventato internazionale, quindi con esso è aumentata anche la richiesta di cucina vegetariana».

Berlino, riporta il magazine magazine, «prima era una città operaia senza una borghesia, nessuno si preoccupava del buon cibo. Poi ha attirato una classe creativa che pensa molto a quel che mangia, ma queste persone hanno anche a cuore gli animali e l’ambiente». Berlino capitale veg, dunque: l’ennesimo riconoscimento per una città che ha fatto della diversità e della creatività i suoi capisaldi.

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0