L’Abbecedario degli animali: una lettera per ogni tipo di sfruttamento

Alessandro Fiore, insieme a 7 illustratori, insegna l’ABC della violenza sugli animali tra arte e sociologia

Abbecedario degli animali

C’era una volta la pubblicità, quella dei disegni di animali felici e sorridenti su verdi prati con orizzonti a perdita d’occhio; quella degli allevamenti idilliaci con il contadino che accarezza amorevolmente la sua mucca; quella dei colori brillanti che raccontano un mondo di pace. C’era una volta ma c’è ancora. Le rèclame ci propinano troppo spesso una realtà edulcorata sul mondo degli animali, che stenta a venire fuori ed essere accettata. In sostanza la pubblicità genera favole e a chi non piacerebbe vivere dentro una favola?

In questo modo la comunicazione sul cibo ha creato un immaginario collettivo sul consumo dei derivati animali duro a morire: il libro “ABC l’abbecedario degli animali”, nasce proprio dalla consapevolezza della difficoltà di scardinare un sistema comunicativo così radicato. Da qui l’idea di compiere questa ardua impresa usando proprio i mezzi a cui tutti noi siamo abituati, quelli della pubblicità, appunto. Se da una parte le rèclame usano disegni e  visual per nascondere una determinata realtà, dall’altra l’abbecedario usa 21 illustrazioni in cui stile, colori e arte diventano vetrina dei vari metodi di sfruttamento sugli animali: uno per ogni lettere dall’alfabeto.

elefante-abbecedario

È proprio questa la particolarità del volume a cura di Alessandro Fiori, professore dell’università di Urbino, realizzato in collaborazione con l’associazione animalista Essere Animali e edito da Safarà Edizioni. Il pensiero è semplice ed efficace: mostrare la brutalità a cui gli animali sono costretti però con delicatezza, con il fine di non spaventare il lettore con immagini insostenibili alla vista. Siamo abituati ad associare la divulgazione animalista alla fruizione di foto e video che mostrano  realtà efferate: maltrattamenti, sangue e morte. Questo tipo di comunicazione sicuramente scuote le coscienza ma può correre, in alcuni casi, il rischio di allontanare ulteriormente le persone.

Per questo motivo le illustrazioni danno vita ad un prodotto il cui stile non è tanto lontano da quello che si potrebbe trovare in qualsiasi fiaba della buonanotte. In questo caso, però, quelle veicolate sono “favole gotiche” ancora prive di un lieto fine che aspetta solo noi per essere scritto. Così i colori brillanti e accesi danno forma ad una realtà oscura: le zampe delle oche, di un vivido giallo,  sono strette da cinghie nere e la balena blu risulta intrappolata in un groviglio di funi chiare.

balena e baleniere-abbecedario

“Ogni persona deve necessariamente intraprendere un percorso culturale individuale – scrive Alessandro Fiori nell’introduzione del libro – per raggiungere un determinato livello di sensibilità e costruire una propria etica di vita. Le informazioni hanno bisogno di essere assimilate e di sedimentarsi nel tempo, per prendere coscienza su quanto possono incidere alcuni comportamenti di consumo sulla vita degli animali”.

In questa logica è evidente la scelta dell’alfabeto come simbolo di questo percorso: il processo è uguale ad ogni tipo di apprendimento. Esattamente come accade per imparare a leggere e scrivere, anche qui si parte dall’ABC per conoscere la cruda realtà di quel mondo che abbiamo costruito per gli animali. Non solo l’alfabeto, richiama il concetto di conoscenza graduale, ma anche quello di quantità: associare ogni lettera ad una specifica tipologia di sfruttamento animale permette di comprenderne meglio la vastità. Come per ogni lezione, però, una volta apprese le basi è necessario anche approfondirle: ecco, quindi, fra le pagine 51 qrcode per leggere notizie e ricerche sul tema in questione.

L’abbecedario, è un volume all’apparenza semplice, che ha il merito di fondere arte e sociologia per realizzare un libro che sembra per bambini ma è per adulti. O meglio, una lettura per adulti, spronati a guardare il mondo con gli occhi curiosi dei bambini, alla scoperta di una nuova realtà. In questo modo, la piccola opera, pianta nel lettore un seme della consapevolezza, pronto a germogliare con il tempo.

ABC L’abbecedario degli animali
a cura di Alessandro Fiori
Safarà Edizioni
61 pagine
€ 21.00

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0