Fiori di zucca, la guida completa

Ripieni, fritti in pastella o cucinati in altri mille gustosissimi modi: ecco tutto quello che c’è da sapere sui fiori più belli e buoni delle nostre tavole!

Fiori_Di_Zucca_tagliato

Sono i fiori più golosi della tradizione culinaria italiana: con l’aspetto carnoso e il bel colore verde chiaro con striature arancioni che li caratterizza, i fiori di zucca si prestano alle più svariate preparazioni e conferiscono ai nostri piatti un bel tocco decorativo, oltre che di gusto. Ecco allora tutto quello che c’è da sapere su questi fiori tanto belli quanto buoni!

Ricette con i fiori di zucca

I fiori di zucca sono ingredienti particolarmente amati da molte cucine regionali italiane, come quella ligure e quella romagnola. In cucina, sono molto versatili: possono essere usati per preparare primi piatti a base di verdura, risotti, insalate, zuppe, torte salate e frittelle. Tra le ricette  più amate e conosciute ci sono però sicuramente quelle dei:

  • fiori di zucca ripieni al forno

  • fiori di zucca in pastella

La ricetta della pastella vegana per preparare i fiori di zucca fritti è davvero molto semplice: per 4 persone saranno sufficienti 300 ml di acqua molto fredda e gasata, 150 g di farina 0 e 130 g di amido di mais. In una ciotola fredda aggiungete l’acqua, l’amido e la farina e mescolate facendo attenzione a che non si formino grumi. La vostra pastella è pronta: prima di immergerci i fiori di zucca ricordatevi di ripassarli per bene in farina e procedete quindi con la frittura.

Come pulire i fiori di zucca

I fiori di zucca andrebbero subito cucinati perché non durano a lungo, ma potete conservarli per qualche ora con il gambo immerso nell’acqua, proprio come dei normalissimi fiori. Prima di essere cucinati i fiori di zucca vanno lavati, molto delicatamente, in acqua corrente anche all’interno della corolla, nel caso fosse presente qualche insetto. Di solito, è consigliabile togliere il pistillo interno del fiore, che potrebbe risultare amarognolo. Se volete, potete anche tagliare il gambo ma, a seconda della preparazione che avete scelto, valutate se può esservi utile per impiattare in maniera decorativa i vostri fiori.

Quali scegliere

Per essere sicuri di acquistare dei fiori di zucca freschi è bene osservarli con attenzione. Non ha importanza che siano aperti o chiusi, ma che il colore sia di un verde brillante e che le foglie siano sode e integre e non afflosciate. Guardate il pistillo all’interno del fiore: se invece che di colore giallo accesso ha assunto una tonalità più scura significa che il fiore non è fresco o ha preso qualche muffa.

Cosa sono

I fiori di zucca sono le inflorescenze a forma di calice delle diverse specie di zucca e di zucchina, piante appartenenti alla famiglia delle Cucurbitacee. I fiori si raccolgono in genere a partire dal mese di maggio per tutta l’estate. Forse non sapete che i fiori di zucca possono essere sia maschili che femminili. Entrambi i generi hanno la tipica forma a stella e sono edibili, ma in cucina è da preferire la varietà maschile. I fiori maschili, infatti, si dipartono direttamente con un lungo stelo dal fusto della pianta, mentre quelli femminili, in genere più piccoli, sono attaccati al vertice del frutto. Cogliere i fiori femminili significa interrompere anche la crescita del frutto. Per questo, di solito, si colgono i fiori maschili, in modo da non compromettere il raccolto di zucchine e zucche.

Proprietà

I fiori di zucca sono un alimento poco calorico, con un basso contenuto di carboidrati, ma anche di proteine e sali minerali, a eccezione del ferro, del quale sono ricchi. Alto è anche il contenuto di carotenoidi al quale si devono le belle striature arancioni dei fiori di zucca.

 

 

 

 

 

Print Friendly

Le altre ricette video

0
Mostra commenti (0)