Come sostituire la farina 00: le alternative alla integrale

farina2Le farine integrali non sono gli unici sostituti della farina 00. La farina è una materia prima importante e presente in moltissime preparazioni della nostra tradizione culinaria. Prodotti da forno, dolci, pasta e pane, hanno tutti un ingrediente in comune: la farina. Solitamente in dolci e pane troviamo quella di tipo 00, ma per chi è intollerante, allergico o chi semplicemente ha voglia di sperimentare, vi proponiamo una lista di farine integrali alternative, che possono sostituire la comunissima farina 00.

La farina di castagne


Ricavata dal frutto da cui eredita tutti i principi nutritivi e per questo ricca di carboidrati e sali minerali, con pochi grassi. Ideale per le più svariate preparazioni sia dolci sia salate alle quali dona un retrogusto profumato e intenso. Priva di glutine.

La farina di legumi


La farina si ricava dalla macinatura di legumi precedentemente essiccati come fave, piselli, ceci, lenticchie, fagioli, lupini, cicerchie. Sono proteine vegetali eccellenti, ma solo se accomunate ad altre farine di cereali.

La maizena 

Contiene l’amido puro del mais che si ottiene in maniera analoga alla produzione della fecola di patate. Priva di proteine, fibre e grassi, è un sostituto della farina classica per i celiaci. In cucina si utilizza soprattutto come addensante e per donare morbidezza ai prodotti lievitati.

La farina di mandorle 

Ottenuta dalle mandorle macinate è la regina delle preparazioni dolci, di prodotti da forno e creme. Dall’elevato potere calorico è una farina che contiene anche proteine, zuccheri, vitamine E e B, e sali minerali.

La farina di patate

Chiamata fecola di patate e si ottiene macinando le patate private dell’acqua ed essiccate. Costituita principalmente da amido e priva di glutine in cucina viene utilizzata come addensante di creme e salse dolci e salate, ma anche negli impasti dei prodotti da forno, miscelata ad altre farine, per migliorarne la lievitazione e donare all’impasto maggiore elasticità.

La farina di soia 

Ricavata dalla macinazione dei semi di soia tostati ed introdotta è una varietà di farina estremamente ricca di proteine e di fibre. Si può utilizzare sia da sola che miscelata con altre farine per preparare pane, pasta e dolci. Non contiene glutine.

La farina tapioca

Ricavata da un tubero, la manioca, questa farina, originaria dell’America meridionale, è costituita quasi interamente da amido e in piccola percentuale da proteine, fibre e grassi. Il suo utilizzo principale è quello di addensante per creme e salse.

V.P

Print Friendly

Le altre ricette video

0