Broccolo

Broccolo - ©Vegolosi.itOrtaggio della famiglia delle Crocifere, la stessa di cavoli e rucola, il broccolo o Brassica oleracea var. botrytis cymosa, ha un aspetto simile a quello di un piccolo albero: presenta infatti sommità fiorite, rade e allungate, innestate su un unico stelo. Si trova prevalentemente nella varietà verde, anche se ne esiste una violacea, meno conosciuta.

Curiosità
Questa pianta, da sempre usata sia a scopo alimentare, sia curativo, ha origine nell’area compresa tra Grecia, Turchia, Siria e Isola di Cipro. Importata in Italia in epoca romana, fu subito consumata e apprezzata. Proprio i Romani avevano l’abitudine di mangiare il broccolo crudo prima dei pasti, affinché l’organismo potesse assorbire meglio il vino bevuto durante i banchetti.

Proprietà
Il broccolo ha qualità simili a quelle del cavolo: è diuretico, lassativo, ricostituente del sistema nervoso, antianemico, antinfettivo, protegge pelle e occhi e, come accade per tutte le crocifere, è oggetto di ricerche per indagarne le proprietà preventive dei tumori. In ogni 100 g di broccoli, troviamo meno potassio rispetto al cavolo (ne ha “solo” 286 mg), ma più calcio (72 mg), fosforo (74 mg), vitamina C (77 mg). Per mantenerne intatte il più possibile le proprietà, è bene consumare il broccolo stufato o cucinato al vapore.

Per i vegolosi che vogliono fare il pieno di minerali e amano le verdure in padella.

Vegolosi.it

Vegolosi.it è il primo magazine online in Italia che si occupa di cucina e cultura vegana. Online dal 2013, la sua redazione di giornalisti, chef e fotografi ha sede a Milano. Vegolosi.it è una testata giornalistica registrata.

Sito web Tutti i post

Ti interessano contenuti come questo?

Ricevi via mail il meglio della settimana di Vegolosi.it