Pink nuda a Times Square per la campagna anti-pellicce della Peta

 

Pink Peta

Meglio nuda che con indosso una pelliccia. Dopo Christy Turlington, Khloe Kardashian e Olivia Munne, anche Pink ha aderito alla campagna anti-pellicce della Peta “Rather go naked than wear fur”. La cantante americana ha posato nuda per l’obiettivo del fotografo Ruven Afanador: la sua immagine sorridente, in bianco e nero (e ovviamente nuda) è apparsa su una giagantografia a Times Square mercoledì scorso, alla vigilia dell’avvio della settimana della moda newyorkese. In rosa, una sola scritta: “Sentiti a tuo agio nella tua pelle. E lascia che gli animali si tengano la loro”.

“Ho sempre pensato che gli animali siano gli spiriti più puri del mondo. Non mentono né nascondono i loro sentimenti e sono gli esseri più leali che ci siano sulla terra”, spiega la cantante sul sito della Peta. Impegnata da molti anni in battaglie per i diritti degli animali, Pink ha però fatto anche mea culpa: “Mi piacerebbe poter dire di non aver mai indossato una pelliccia, ma nella mia vita ho attraversato una fase egoistica e in un paio di occasioni l’ho fatto. Ma adesso sono rinsavita. Vorrei che tutti fossero costretti a conoscere gli orrori che gli animali devono subire per colpa dei trend della moda”.

Foto dal sito della Peta: www.peta.org/action/action-alerts/pnk-rather-go-naked/

Print Friendly
0