Melanie Joy: “Poca empatia? Colpa del carnismo” – VIDEO

Melanie Joy

“Il carnismo è quel sistema di credenze che ci condizionano nel mangiare certi animali, lo facciamo senza pensare a cosa stiamo facendo, ma solo perché il sistema di credenze che sottende questo comportamento è invisibile”. Questa è, in estrema sintesi, la teoria proposta e studiata da Melanie Joy, psicologa e docente all’Università di Boston. Lei ha rivoluzionato, insieme a Peter Singer, e Jefferey Masson, il mondo di vedere il mondo di molte persone. Le sue conferenze sono sempre piene, e spesso se ne esce in lacrime perché, a volte, una realtà svelata rompe barriere psicologiche che non pensavamo di avere.

Melanie Joy è stata ospite al Sana di Bologna in occasione del lancio di “Vegan Italy” la nuova rivista dedicata alla cultura vegan edita da Edizioni Sonda e Vegolosi.it l’ha raggiunta per approfondire alcuni temi fra i quali quelli del legame esistente fra il rapporto sempre più difficile fra esseri umani e quello fra gli stessi e gli animali. Se abbiamo potuto leggere con orrore frasi di giubilo alla notizia della morte di bambini, adulti e anziani sulle barche della speranza nel nostro Mediterraneo (e non solo), non possiamo non porci una domanda; che cosa sta (o che cosa è) successo alla specie umana? Che cosa ci porta a non sentire più nulla nei confronti di chi ci circonda? Come possiamo non riconoscere il dolore quando lo vediamo? La Joy ci racconta che un legame con l’alimentazione c’è: no, non diremo che chi mangia carne odia il prossimo, non funziona così ed è una semplificazione troppo facile. Il discorso è più profondo e complesso. Per approfondirlo vi consigliamo la lettura di “Perchè amiamo i cani, mangiamo i maiali e indossiamo le mucche” di Melanie Joy e di ascoltare la sua intervista.

Intervista di Domenico D’Alessandro e Federica Giordani
Riprese: Valentina Pellegrino
Montaggio e voce: Federica Giordani

Print Friendly
0