H&M: le nuove sneakers saranno in fibra di banana e bucce d’uva

Calzature vegan e sostenibili: fibra di banana, bucce d’uva, gomma e cotone riciclati, sono i veri protagonisti della nuova collezione.

H&M ha lanciato la sua innovativa collezione di scarpe completamente realizzata in tessuti vegetali, con la collaborazione del brand londinese Good News, per calzature in colori accesi e forme vintage ispirate agli anni 70’.

Le nuove sneakers sostenibili marchiate H&M

Ogni modello è realizzato con tessuti vegetali come il Bananatex, ricavato dalla fibra di Abacà, cotone riciclato, gomma riciclata, e il Vegea, un tessuto simile al pellame lavorato però a partire dalle bucce dell’uva.

La collezione è disponibile dal primo aprile scorso, sia negli store H&M che sull’e-commerce online, con una gamma di prezzi che oscilla tra i 40 e i 100 euro. 

La linea, unisex, è composta da sette differenti modelli di sneakers, un paio di slider (ciabatte da mare), e, in aggiunta, tre modelli di scarpe per bambini.

Sostenibilità però non significa rinuncia, come tiene a sottolineare Ben Tattersall co-fondatore di Good News: “Questa collezione ha colori vivaci e divertenti. I materiali sostenibili sono sempre stati visti come alternativi e hippie e questo stigma dura nel tempo. Volevamo creare uno stile basato sulla sostanza, spingendoci oltre quanto creato finora per vedere che tipo di sneaker si possono creare con dei materiali innovativi”.

Diversi modelli di scarpe per la nuova collezione H&M che rispetta l’ambiente

Bananatex e WineLeather: i nuovi protagonisti della moda sostenibile

È grazie al Bananatex, l’innovativo tessuto vegetale dalla texture impermeabile e resistente, sviluppato dal marchio svizzero Qwstion in collaborazione con uno specialista di filati taiwanese e un partner di tessitura situato a Taipei, che si sono potute realizzare le tomaie nere delle sneakers.

Il Bananatex è ricavato dalle piantagioni di Abacà, una grossa pianta erbacea appartenente alla stessa famiglia del banano da frutto e del platanocoltivata nelle Filippine attraverso un processo di silvicoltura sostenibile nel quale la pianta non necessita di trattamenti chimici o di acqua extra. Inoltre questo tipo di coltivazione ha il vantaggio di contribuire al rimboschimento delle aree dell’ex giungla filippina e alla prosperità economica degli agricoltori locali.

Bananatex®: il processo di lavorazione dalla pianta al tessuto

“Il nostro obiettivo è quello di guidare il cambiamento positivo con tutto ciò che facciamo. Bananatex aumenterà la sua portata e quindi l’impatto ecologico e sociale. Dopo molti anni di ricerca e sviluppo, questa è una pietra miliare gratificante per i team di Qwstion“, ha sottolineato il co-fondatore Hannes Schönegger

Sono in WineLeather invece le parti delle scarpe in simil pellame che compongono tutte le calzature della linea. Il Wineleather è un tessuto vegetale che si ricava dagli scarti di lavorazione del vino. Ideato dall’azienda italiana Vegea, selezionato nel 2017 proprio dall’H&M Foundation come vincitore del prestigioso Global Change Awards in quanto materiale innovativo e sostenibile, lo ritroviamo finalmente utilizzato anche in questa innovativa linea di scarpe.

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0