“Guinnes World Record 2022”: quest’anno focus sull’ambiente fra primati positivi e negativi

Tra record su inquinamento, piante, animali e giovani attivisti è l’ecologia il tema principale per l’edizione 2022 del libro “Guinnes World Record”.

La nuova edizione del libro che ogni anno rivela i più svariati primati umani e non, il Guinness World Record, per il 2022 prevede un particolare focus sul tema dell’ambiente e dell’ecologia.

Il volume, acquistabile in tutte le librerie da ieri, 16 settembre, è pubblicato in Italia dalla casa editrice Magazzini Salani. Con un’edizione rinnovata, il “Guinness World Record 2022” vuole mostrare un’istantanea del nostro pianeta, che oggi più che mai, sta subendo le disastrose conseguenze di una crisi climatica in corso.

Come spiega, infatti, Craig Glenday, direttore editoriale della versione inglese del libro: “Abbiamo scelto di accendere i riflettori sulla crisi climatica perché è la sfida più importante che l’umanità deve affrontare. Aumentano i primati legati all’attivismo ambientale, dalla pulizia di massa delle spiagge alla piantumazione di alberi, fino alla salvaguardia delle specie in via d’estinzione. E i più sensibili sono i giovani, perciò ne abbiamo individuati ed elencati alcuni che rientrano nella storia dell’ecologismo”.

Cosa contiene il nuovo volume 

Il nuovo volume del “Guinness World Record 2022” è organizzato in dieci capitoli a tema in cui, ad esempio, si possono trovare “I campioni dell’ambiente” con tutti gli eroi che stanno lottando per rendere il pianeta un luogo migliore, “Le meraviglie del mondo naturale” con le creature più intelligenti sino alle piante più letali, o ancora, “I giovani di successo” adolescenti che stanno compiendo imprese fuori dal comune per il nostro pianeta.

Il libro si apre anche a contenuti multimediali attraverso la possibilità di scaricare un’app gratuita che trasporta i lettori in visite virtuali alla scoperta di musei, attrazioni, parchi e gallerie d’arte o studi specifici in realtà aumentata come, ad esempio, uno sui dinosauri.

Dati positivi ma non solo 

Non sono tutti positivi i dati provenienti da questo volume, come spiega il sito del Guinnes World Record, l’edizione 2022 vuole fornire – nel bene e nel male – tutti i primati negativi relativi al nostro pianeta. Ecco allora il triste record delle temperature più alte, quello del maggior livello di innalzamento degli oceani o ancora di scioglimento dei ghiacci in Antartide. Per fortuna a controbilanciare ce ne sono altri, come ad esempio, il primato della più grande manifestazione per il clima nel 2019, o quello della prima casa alimentata ad energia idroelettrica sino ai nomi di alcuni ragazzi particolarmente interessati all’ambiente come Mya-Rose Craig la più giovane ad aver praticato bird-watching in tutti i continenti e ad aver ricevuto un dottorato ad honorem in scienze nel Regno Unito.

l Global Climate Strike del 2019 è stata la più grande manifestazione per il clima della storia.

Il nuovo “Guinnes World Record 2022” cerca così di far partecipare i lettori in maniera attiva ai record, con uno sguardo particolare a quelli che stanno modificando il nostro ecosistema, al fine ispirare non solo alla scoperta di ciò che accade nel mondo ma anche a fare la differenza per il pianeta.

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0