DiCaprio sostiene “Cowspiracy”, film su Netflix e in Italia

Leonardo di Caprio Cowspiracy

Cowspiracy” è un documentario realizzato da due film-maker californiani, Keegan Kuhn e Kip Andersen, grazie al crowdfunding. Noi di Vegolosi.it ce ne siamo occupati qualche tempo fa perché nel momento in cui i due giovani hanno lanciato la campagna per raccogliere fondi per portare avanti il progetto, il riscontro del pubblico fu davvero clamoroso: la cifra richiesta, 54mila dollari, fu raggiunta e superata con larghissimo anticipo, e “Cowspiracy” divenne un vero e proprio caso su Internet. Ma, anche a distanza di diversi mesi, questo documentario continua a far parlare di sé: e le polemiche non diminuiranno, visto che adesso in campo, al fianco di Kuhn e Andersen, è sceso addirittura Leonardo DiCaprio. Grazie al super attore di Hollywood, il documentario sarà reso disponibile a tutti, in tutto il mondo, tramite Netflix.

L’impegno di DiCaprio per il rispetto dell’ambiente e degli animali è cosa nota da anni: il biondo divo di “Django” e “Titanic” era già riuscito a far approdare sulla piattaforma di video streaming – che prossimamente arriverà in Italia – un filmato dedicato all’impegno contro il bracconaggio nel Virunga National Park in Congo.

“Cowspiracy” indaga sulle organizzazioni ambientaliste che si occupano degli allevamenti intensivi di animali: pur sapendo che queste strutture inquinano in maniera piuttosto pesante, secondo i film-maker le organizzazioni (vengono coinvolte, a vario titolo, Greenpeace, Sierra Club, Surfrider Foundation e Rainforest Action Network) non fanno tutto quello che sarebbe in loro potere, spesso per paura, per vicende politiche o per interessi – anche economici – che sussistono alla base.

“Cowspiracy” in Italia

Su Facebook, intanto, è apparso un evento che informa sulle proiezioni in anteprima italiana di “Cowspiracy”: il documentario sarà proiettato tra il 3 e il 10 ottobre in tour tra varie città italiane, rispettivamente Brescia, Bologna, Ancona, Bari, Roma, Firenze, Torino e Milano. Le proiezioni – organizzate da Essere Animali – avverranno in alcune location che sono indicate sulla pagina Facebook, e sarà presente in sala il co-regista Keegan Kuhn.  Un’occasione da non lasciarsi sfuggire, per assistere a questo film che ha creato grandi polemiche in tutto il mondo.

Qui il primo trailer del documentario

Qui, invece, il secondo trailer del film

Print Friendly
0