Cucinare in modo ecologico: 10 consigli pratici

Eco-in-cucinaScegliendo di non consumare carne, oppure di non consumare nemmeno i derivati animali, la nostra impronta ecologica diventa più leggera. Però dobbiamo anche porre attenzione a come cuciniamo, con che strumenti e che tipi di cibi portiamo in tavola. Fare la spesa è un gesto politico, quindi ecco qualche consiglio pratico davvero utile!

1 – Scegliamo cibo di stagione


Ce lo hanno detto in tutte le salse ma poi, alla fine, capita spesso di infilare nel carrello un cestino di fragole a Febbraio. Tratteniamoci e scegliamo verdura e frutta che siano stagionali. Inoltre risparmieremo! Per sapere quali comprare potete guardarela nostra guida!

2 -Utiliziamo il coperchio in cottura

Quando è possibile usiamolo: è uno strumento utile che ci fa risparmiare energia e anche qualche passata di straccio sulla parete dietro ai fornelli. Pensate che per far cuocere un litro e mezzo di acqua, se usiamo il coperchio, impiegheremo 1/4 dell’energia che impiegheremmo non usandolo.

3 – Usiamo la pentola a pressione

E’ uno strumento utile in cucina soperattutto per vegetariani e vegani che cucinano spesso verdure e legumi: risparmieremo tempo ed energia.

4 – Quando lessiamo le verdure usiamo l’acqua avanzata per zuppe o minestre

E’ ricca di vitamine e sali minerali, quindi proviamo a riutilizzarla anche, per esempio, per cuocere la pasta o il riso!

5 – Quando laviamo le verdure usiamo quell’acqua per innaffiare le piante

Altra soluzione per evitare di sprecare un sacco di acqua in cucina!

6 – Per far bollire prima l’acqua usiamo il bollitore

E’ un trucco che cambia davvero i tempi di preparazione delle pietanze: prima acqua nel bollitore elettrico, una volta che arriva a 100 gradi, mettetela nella pentola e accendete il fornello. L’acqua torna ad ebollizione nel giro di 1, 2 minuti. Efficenza 2 volte superiore rispetto al riscaldamento con il gas. Lo stesso vale per la preparazione di tè e tisane!

7 – Usiamo il fornello giusto

Inutile utilizzare un fornello grande per una padella piccola: si spreca calore!

8 – Per conservare usiamo barattoli e contenitori adatti

Insomma, niente pellicola o alluminio, primo perchè costano parecchio e finiscono subito in pattumiera (un po’ come la carta regalo per Natale…) e secondo perchè inquinano. Meglio fare un acquisto ragionato di barattoli con coperchio di varie misure, meglio in vetro, e usare quelli.

9 – Cerchiamo di acquistare prodotti sfusi

Non è facile perché i supermercati o negozi che offrono questo servizio non sono ancora molti, ma possiamo iniziare con i detersivi alla spina e poi, piano piano passare anche alla verdura e la frutta (esistono ormai servizi che consegnano cassette di frutta stagionale direttamente a casa ogni settimana). Inoltre controlliamo l’imballaggio: scegliamo frutta e  verdura con imballi in cartone e retine in plastica che sono più facilmente riciclabili.

10 – Alcuni scarti delle verdure, ben puliti, usiamoli per arricchire le pappe dei nostri pet

Zucchine, melanzane, cavolfiori, carote: proviamo a tenere via gli scarti, lavarli e mondarli per bene e cuocerli per poterli mettere nelle pappe dei nostri amici, apprezzeranno!

Alcuni di questi consigli sono tratti da “La strategia del colibrì. Manuale del giovane eco-attivsta” di Alessandro Pilo, edito da Edizioni Sonda

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0