Caviale vegetale

caviale vegetale kelp

Sapete che esiste un’alternativa vegetale al caviale classico, ottenuto dalle uova di storione, lompo e salmone? Non ci credete? Invece il caviale vegetale esiste, costa poco e fa bene alla salute: è uguale nell’aspetto e nel sapore, ed è perfetta sia per coloro che hanno deciso di seguire un’alimentazione priva di prodotti di origine animale, sia per chi voglia consumarlo con un occhio alla salute. Si tratta dell’alga Kelp: che si trova nel mare Atlantico, nel mar di Barents per l’esattezza.

Come si ottiene
L’alga, una volta essiccata naturalmente, si presenta di un colore quasi nero e con un forte odore salmastro; a questo punto viene ridotta in polvere e mescolata con acqua, sale e aromi naturali. Il kelp Caviar a differenza del caviale di origine animale presenta molti vantaggi: innanzitutto l’assenza di colesterolo e tutti i pregi nutrizionali delle alghe, contiene lo 0,05% di iodio totale, sali minerali, vitamine, come la vitamina A, B1, B2, C, D, E, proteine, e carotenoidi. Come molte altre alghe sono tutte qualità che hanno proprietà depurative, antinfiammatorie e remineralizzanti che stimolano il metabolismo.

Come si usa e dove si trova?
Questo caviale si adatta davvero a tantissime preparazioni: può essere usato sulle tartine per un aperitivo classico, per decorare dei canapè, oppure come condimento per la pasta con le verdure e c’è persinno chi lo abbina alla frutta. Ma in Italia dove si può comprare il caviale vegetale a base di alghe? Al momento è possibile trovarlo nel banco frigo della Bottega Svedese dell’Ikea, si chiama Tangkorn e viene venduto in vasetti da 85 grammi a 2,75 euro, altrimenti è possibile acquistarlo online che si trova più facilmente con il nome Kelp Caviar.

LEGGI ANCHE: Ricetta dei canapè vegani

citrus caviarTante varietà: il caviale “agrume”
Ma non è finita qui. Esiste anche un’altra tipologia di caviale vegetale, chiamato Citrus caviar, ricavato da un frutto di australiana molto particolare, che ricorda un incrocia tra un lime e una melagrana. Questa varietà di lime, originario dell’Australia, infatti, il suo interno è composto da una polpa succosa, colorata e traslucida, che si può “sgranare” proprio come una melagrana. Le sfere succose di questo frutto ricordano nella forma e nella consistenza il caviale vero e proprio e possono avere diversi colori che vanno dal bianco, al giallo, dal rosa, al rosso, fino al verde. Questo caviale ha un gusto acidulo, che ricorda quello del limone o del pompelmo e viene largamente utilizzato per guarnire tartine e per realizzare cocktail.

Print Friendly
0