Bambini vegani, Rete Famiglia Veg: “I medici devono aggiornarsi”

Gli esperti in nutrizione vegetale pediatrica rassicurano sulla bontà dell’alimentazione veg per i bambini. La risposta all’insorgere di eventuali problematiche? Formazione e aggiornamento professionale dei medici sono la risposta.

medici

Scarsa formazione e pregiudizi scientifici radicati. Sta tutta nella necessità di aggiornamento professionale da parte della classica medica la risposta a una corretta alimentazione su base vegetale per i bambini. A indicare la strada, dopo le polemiche rimbalzate nelle scorse settimane sulla stampa nazionale su presunti casi di malnutrizione infantile legati alla dieta veg, sono gli esperti delle Rete Famiglia Veg. Nata all’interno della Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana, la Rete riunisce i principali professionisti italiani esperti di nutrizione a base vegetale nell’alimentazione pediatrica e nella donna in gravidanza.

“Purtroppo, allo stato attuale è ancora molto diffuso un pregiudizio antiscientifico verso le diete vegetariane: i vegetariani non solo faticano a trovare professionisti adeguatamente preparati, ma spesso il professionista cerca di dissuaderli dal continuare nella loro scelta alimentare perché la considera, a torto, non salutare”, sottolinea la Rete Famiglia Veg. L’insorgere di eventuali situazioni problematiche, come quelle connesse per esempio all’integrazione della vitamina B12 in gravidanza o nella prima infanzia, “scompariranno del tutto quando i professionisti della salute, superando pregiudizi sempre meno giustificabili e sviluppando le dovute competenze aggiornandosi sul tema, forniranno un’adeguata assistenza professionale ai vegetariani”.

Proprio il tema della B12 è stato al centro dell’allarme lanciato nelle scorse settimane sui presunti rischi collegati all’alimentazione veg per i bambini. “L’assunzione di B12 è indispensabile nelle diete vegetariane e tutti i vegetariani dovrebbero essere correttamente informati di tale necessità”, rispondono a questo proposito gli esperti di Rete Famiglia Veg. “Tutti i professionisti della salute (medici, biologi nutrizionisti, dietisti) dovrebbero essere in grado di fornire un supporto professionale alla supplementazione di vitamina B12. Ma soprattutto – ribadiscono – tutti i professionisti della salute dovrebbero essere aggiornati sul rapporto fra Medicina basata sull’Evidenza e dieta vegetariana: da tempo l’American Academy of Pediatrics sostiene (e continua a ribadire) che le diete vegetariane ben pianificate, comprese le vegane, non solo sono salutari, ma danno anche dei vantaggi in termini di salute”.

Il punto non riguarda quindi il tipo di alimentazione scelta quanto piuttosto le modalità attraverso le quali la si segue. “La necessità di pianificazione non riguarda solo le diete vegetariane: tutte le diete vanno ben pianificate, specie quelle per l’infanzia”, evidenziano ancora dalla Rete Famiglia Veg. Da questo punto di vista, anzi, proprio l’alimentazione a base vegetale può rappresentare un valido aiuto: “Le diete vegetariane si pianificano con facilità, basta conoscere alcuni principi fondamentali. Se così non fosse – concludono gli esperi veg – ci saremmo già estinti come specie, dato che tutti i popoli del mondo, ad eccezione degli esquimesi, prima della Rivoluzione Industriale, hanno sempre avuto una dieta basata su alimenti vegetali e integrali e tutt’ora, in diverse nazioni come l’India centinaia di milioni di persone seguono una dieta vegetariana”.

Svezzamento vegano: come fare?

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0