Adidas, arrivano le scarpe senza pelle: il materiale sarà tratto dai funghi

Nel 2021, Adidas realizzerà scarpe in pelle vegetale in collaborazione con la startup Bolt Threads e il 60% dei suoi prodotti saranno composti di materiali sostenibili e riciclati.

Adidas venderà scarpe in pelle vegetale ricavata dai funghi

Non ci sarà nessuna differenza al tatto e visiva con la pelle animale. Adidas sta sviluppando delle scarpe realizzate in tessuto di origine vegetale che imita la pelle, prodotte dal micelio, il corpo vegetativo del fungo. L’annuncio in un comunicato in cui però non è stato specificato quando queste nuove scarpe saranno disponibili sul mercato e quale sarà il prezzo.

Per far la scarpa… ci vuole un fungo

Ad ottobre 2020 Adidas ha avviato la collaborazione con la startup Bolt Threads, nata nel 2009, che produce questo specifico tipo di tessuto prodotto dalla lavorazione dei miceli, per la creazione di queste scarpe interamente vegetali. Inoltre, il 19 novembre scorso, la startup aveva già annunciato la creazione del Mylo consortium, avviando la collaborazione con Kering, Lululemon, Stella McCartney e Adidas, dando accesso esclusivo ai loro materiali innovativi.

Nel 2021, più del 60% dei prodotti Adidas saranno realizzati con materiali sostenibili. Il CEO dell’azienda, Kasper Rorsted,  ha poi affermato che l’impegno dell’azienda non rende solo Adidas più ecosostenibile, ma stimola anche lo sviluppo dell’intero settore. L’obiettivo è di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 su tutta la catena di approvvigionamento.

Adidas venderà scarpe in pelle vegetale ricavata dai funghi

Sempre meno plastica nelle scarpe Adidas

Adidas si è già impegnata per un sempre minor impatto ambientale dei suoi prodotti, facendo uso di plastica riciclata raccolta sulle spiagge e regioni costiere (prima dunque che arrivi all’oceano), e vuole incrementarne l’uso nei suoi design, utilizzandola al posto di materiali con maggiore impatto ambientale. Nel 2020 sono state 15 milioni le paia di scarpe realizzate con questa plastica riciclata e l’azienda punta ad aumentare questo numero a 17 milioni nel nuovo anno. Questo materiale è già utilizzato per la realizzazione dei lacci, della fettuccia e fodera del tallone e delle fodere copri calzini.

Oltretutto, l’azienda ha annunciato di voler impiegare l’uso del poliestere riciclato per il 60% della propria linea di produzione. Tra l’altro, dal 2018 utilizza unicamente cotone sostenibile e sta attualmente lavorando anche sul cotone riciclato.

Adidas venderà scarpe in pelle vegetale ricavata dai funghi

Le scarpe iconiche dell’azienda in versione vegana

Già nel 2018 Adidas aveva collaborato con la stilista Stella McCartney per realizzare una versione totalmente priva di materiali derivanti da animali delle sneakers Stan Smith, ispirate al tennista statunitense, creando nel 2019 anche una seconda versione con lacci arcobaleno.

Questo ha portato all’idea del “Our Icons Go Vegan“, iniziativa attraverso cui l’azienda ha iniziato a realizzare le versioni vegane delle sue scarpe più iconiche, tra cui Samba e Continental 80, vendute a 80 dollari, in cui è stata utilizzata una specifica schiuma a base di alghe, la cosiddetta “EVA” per la realizzazione della suola interna della scarpa.
L’azienda ha anche creato un proprio logo “Adidas Original Vegan” per distinguere la sua linea di prodotti interamente vegana.

Quali esempi abbiamo in Italia?

Ci sono anche brand italiani che si dedicano alla creazione e vendita di scarpe senza l’uso di pelle animale, tra queste Noah, nata nel 2009, che coinvolge piccole aziende artigianali italiane e rispetta condizioni di lavoro etiche. Tra le altre, c’è anche Risorse Future, con sede a Monte Urano (Marche) e prodotte esclusivamente da artigiani marchigiano, privilegiando la filiera locale.

Insieme

Con il 2021 ci piacerebbe continuare a produrre contenuti, informazione di alta qualità, ricette meravigliose e permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezza su questi temi: possiamo farlo insieme, se vuoi.
Abbonandoti a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, potrai goderti ricette inedite e contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it. Iniziamo da qui.

Print Friendly
0