Vegan Chalk Challenge: un gessetto per cambiare il mondo

L’asfalto cittadino viene usato come una tela su cui disegnare e scrivere, con gessetti colorati, i propri messaggi pro-vegan

Semplici e diretti oppure artistici e elaborati: nei luoghi pubblici di tutto il mondo sono apparsi messaggi di ogni genere sul mondo vegano con lo scopo di sensibilizzare e avvicinare tutti coloro che fossero incuriositi. Niente più volantini ma azioni concrete e silenziose che attirano l’attenzione di tutti, anche dei più piccoli.

Il promotore di questa iniziativa è James DeAlto, vegano della North Carolina: il suo scopo principale è di divulgare consapevolezza e informazioni vegane nel mondo. Camminando con i sui cani al parco, infatti, ha avuto questa idea ed ha sparso la voce attraverso i social network.

GUARDA LA GALLERY

A tale proposito la campagna Vegan Chalk Challenge ha preso piede su Facebook già dal settembre 2015 con 1.200 persone che hanno postato immagini belle e colorate, e proseguirà anche nel 2016.

Nella pagina dell’iniziativa DeAlto spiega e motiva le tantissime persone interessate all’azione, vegane e non, a proseguire nel diffondere questi messaggi di amore con questa forma silenziosa di attivismo: si può fare ovunque, da soli o con gli amici senza dover organizzare nulla.

“La gente spesso si ferma a guardare quello che sto facendo, come se io fossi un artista di strada, rispettano la mia decisione di esprimere le mie convinzioni in modo creativo. “- spiega l’attivista- “In spazi pubblici, l’arte del gesso è inaspettata e i bambini sono particolarmente attratti da messaggi gesso colorato, rendono così i loro genitori più propensi ad impegnarsi”.

Molte sono le risposte positive a questa arte cittadina, molti vegani, confida DeAlto, si sentono più motivati vedendo i messaggi negli spazi pubblici. Le piccole opere artistiche, quindi,diventando un grande mezzo per la costruzione di un comunità consapevole e forte delle sue scelte alimentari.

Prossimo passo per espandere ai media questa iniziativa, sarà quello di coinvolgere una star famosa per ideare il proprio capolavoro urbano. Ci riuscirà  il creativo attivista vegano? Non perdiamo tempo e scegliamo una parte di asfalto su cui promuovere il nostro messaggio vegano tassativamente colorato e creativo, e postiamo la foto con l’hashtag “#veganchalkchallenge” attraverso il nostro social socialnetwork preferito.

 

Print Friendly
0