Le illustrazioni animaliste di Roger Olmos: raccontiamo ai bambini cosa accade agli animali

“Amigos” e “Senzaparole”: Roger Olmos racconta la sofferenza animale ai bambini con grande delicatezza e senza scioccare

Amigos e Senzaparole trattano un tema abbastanza delicato. Sono libri animalisti che rispecchiano la mia etica professionale e anche la mia etica di vita: per gli animali e con gli animali”. Così racconta la sua ispirazione professionale Roger Olmos, catalano,  illustratore vegano di libri per bambini dedicati al tema molto controverso dello sfruttamento industriale degli animali.

Un’esigenza, spiega Olmos in un’intervista realizzata al Lucca Comics & Games 2017, che nasce da una riflessione: “documentari e campagne informative mostrano immagini scioccanti per un bambino” che invece ha bisogno di conoscere determinate verità con un linguaggio appropriato alla sua sensibilità, spiegate sì con chiarezza ma senza che venga impressionato con rappresentazioni che non sarebbe in grado di accettare.

“Senza Parole” edito dalla Logos in collaborazione con FAADA (Foundation for the Adoption, Sponsorship and Defense of Animals), già alla seconda ristampa dopo che la prima tiratura si è esaurita in appena due mesi, è una riflessione sui diversi modi e livelli in cui gli uomini condannano alla sofferenza gli animali. Dalle mucche da latte agli elefanti al circo, dall’industria della pelliccia alle orche negli acquari: “in tutto il mondo c’è un crescente senso di disagio riguardo al modo in cui noi esseri umani sfruttiamo e maltrattiamo gli altri esseri viventi.

In maniera davvero ammirevole, “Senza parole” ci incoraggia a guardare alle altre creature nostre simili con occhi nuovi“. Il libro è introdotto da una prefazione di J. M Coetzee, premio nobel per la letteratura e a sua volta vegetariano e animalista: “Gli animali devono essere rispettati e noi, essere umani, dobbiamo trovare il sistema di coesistere con loro per conoscerli e non sfruttarli, per amarli e non abbandonarli, per proteggerli e non massacrarli”.

Amigos mostra invece la contraddizione e la dissociazione che si crea nella nostra mente tra gli “animali” e il “cibo”: una bambina legge un libro pieno di illustrazioni e storie dedicate agli animali, si immerge in quel mondo, si diverte con loro, ma quando la mamma la chiama per cena, ecco che si ritrova in tavola quegli stessi amici con cui qualche minuto prima aveva vissuto incredibili avventure con la fantasia. “Il mio obiettivo era far pensare ma senza mostrare direttamente né dire agli altri cosa devono fare. Fornire un’immagine, una situazione che trasmettesse tutto quel dolore e tutta la crudele industria che c’è dietro ma in un modo adatto anche ai bambini”.

Ma l’opera di Olmos non si ferma ai libri per l’infanzia e negli oltre sessanta volumi pubblicati dal 1999 ad oggi, il suo interesse si è rivolto anche a un pubblico di adulti sempre però cercando di raccontare temi complessi e drammatici (come ad esempio l’alzheimer) con una delicatezza e una grazia ineccepibili.

Senzaparole
Roger Olmos
Logos Edizioni
euro 12,75

Amigos
Roger Olmos
Logos Edizioni
euro 14,45

“Lo dico ai bambini”, raccolta di favole sulla realtà degli allevamenti

Print Friendly
0