Peter Dinklage: “Sono un cattivo vegetariano”

peter dinklage vegetariano

In questo articolo non parleremo di “Game of Thrones” ma di un personaggio in particolare di questa serie, Tyrion Lannister: odiato dal padre sin dalla nascita, lo accusa di aver ucciso la madre al momento del parto, è cresciuto sino a diventare un guerriero valoroso, intelligente ed estremamente rispettoso, è uno dei capisaldi della serie nonché uno dei personaggi più amati.

Uno dei pochi “giusti” nella famiglia Lannister, insomma: un valore che si rispecchia anche nell’attore che lo interpreta, Peter Dinklage, attore vegetariano dall’età di 16 anni. Nato nel New Jersey e affetto sin dalla nascita da nanismo acondroplasico, è molto attivo con buon successo sin dai primi anni Novanta in teatro, tv e cinema: apparso nelle serie “Nip/Tuck” e “Threshold” e nel film “Le cronache di Narnia – Il principe Caspian”, è nel 2009 che acquista una enorme popolarità in tutto il mondo grazie al ruolo nella serie di culto “Il Trono di Spade“: è proprio la parte di Tyrion Lannister a fargli vincere un Emmy nel 2011 e un Golden Globe nel 2012 come migliore attore non protagonista in una serie tv drammatica.

Peter è vegetariano nonché un attivista della PETA, l’associazione animalista americana. Il suo video in cui, con un cane in braccio, dice “I like animals, all animals” (“Mi piacciono gli animali, tutti gli animali“) è diventato presto virale sui social network: in esso invita i consumatori a riflettere sull’origine della carne che acquistano nei negozi e a non mangiarla. Di recente ne ha realizzato un altro (lo trovate in fondo all’articolo) in cui descrive gli allevamenti intensivi in cui gli animali sono costretti a vivere per settimane, se non per mesi, prima di essere macellati e trasformati in quello che ogni giorno troviamo nei supermercati: la sua voce in sottofondo accompagna immagini crudelissime riprese in questi allevamenti in cui gli animali vengono trattati senza troppi scrupoli. Il titolo di quest’ultimo filmato è eloquente: “Face your food” (“Affronta il tuo cibo”).

Quando gli è stato chiesto di spiegare perché è diventato vegetariano (aveva 16 anni quando ha preso questa decisione), così ha risposto: «Non vorrei mai ferire un gatto o un cane. Ma nemmeno una gallina o una mucca. E voglio che nessun altro faccia loro del male per me». Dice anche di non frequentare ristoranti vegetariani perché «se si va in un buon ristorante, anche l’insalata è davvero buona. Sono davvero un cattivo vegetariano». In realtà, ha rivelato che all’origine della sua decisione di diventare vegetariano c’è anche una ragazza… ma su questo non ha mai svelato altri dettagli.

Perché, insomma, come dice Tyron: «La mia mente è la mia arma. Come arma, mio fratello ha la spada e re Robert la mazza da combattimento. Io ho la mente, e per continuare ad essere un’arma valida, la mente ha bisogno dei libri quanto una spada ha bisogno della pietra per affilarla. Per questo, Jon Snow, io leggo così tanto».

PS: se non avete colto la bellezza della citazione, non avete mai visto un episodio di “Game of Thrones”. Non è grave, ci mancherebbe, ma potete sempre recuperare.

Print Friendly
0