“Ora del Latte” è una campagna scorretta: vittoria LAV

“Importante”, ma non “indispensabile”: Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria fa modificare la campagna pubblicitaria

Campagna latte scorretta

No, il latte non è un alimento indispensabile e la campagna pubblicitaria è scorretta: a dirlo è l’Istituto di Autodisciplina Pubblicitaria (IAP) in risposta al sollecito della LAV (Lega Anti Vivisezione) sulla recente campagna #oradellatte promossa dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

Cosa è successo

La campagna #oradellatte, lanciata il 26 maggio scorso dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali per promuovere il consumo di latte fresco, rientra in una più grande strategia messa a punto dal governo per sostenere il settore caseario italiano con oltre 120 milioni di euro di investimenti. Nei messaggi diffusi dalla campagna, sostenuta da testimonial come Carlo Cracco, Cristina Parodi, Demetrio Albertini e Giorgio Calabrese, il latte veniva definito alimento “indispensabile in tutte le fasi della vita degli individui”  e “indispensabile per il nostro organismo nelle fasi dello sviluppo e dell’età adulta”. La contromossa immediata di Gianluca Felicetti, presidente LAV – che ha chiesto l’intervento dello IAP, l’istituto chiamato a contrastare le pubblicità ingannevoli – ha avuto i risultati sperati: il latte non può essere definito “indispensabile”, semplicemente perché non lo è.

“Il concetto espresso è scorretto perché l’apporto proteico e di nutrienti fornito dal latte può essere sostituito senza inconvenienti da altri cibi non di origine animale” è la motivazione della sentenza addotta dall’istituto garante.

Non c’è più traccia della parola “indispensabile” sul sito della campagna, sostituita con importante. Le parole veicolano messaggi e i messaggi veicolano idee: se le prime sono scorrette, il resto segue a ruota.

Yuri Benaglio

https://www.vegolosi.it/news/ora-del-latte-lav/

Insieme

Abbonarsi a Vegolosi MAG, la nostra rivista mensile digitale, ti permetterà di goderti ricette inedite, contenuti giornalistici di alta qualità e al tempo stesso sostenere Vegolosi.it e il lavoro facciamo ogni giorno per permettere a sempre più persone di acquisire maggiore consapevolezzaSe vuoi, puoi farlo da qui.

***

Non ora ma ricordamelo!

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto e ti invieremo un massimo di due email, nei prossimi 30 giorni.

Print Friendly
0